Alla Vitifrigo Arena non c’è storia: la Virtus Bologna vince 94-79 contro la VL Pesaro

Quattro su quattro in campionato per la Virtus Bologna. Le V Nere vincono per 94-79 sul parquet della Carpegna Prosciutto Pesaro e si prendono la vetta solitaria della classifica.

4° GIORNATA SERIE A LBA 2019-20
CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO-SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA: 77-94

Segafredo Virtus Bologna che non conosce sconfitta in questo inizio di stagione. Le V Nere battono alla Vitifrigo Arena i padroni di casa della Carpegna Prosciutto Pesaro per 94-79. Grazie a questo successo le V Nere si prendono la vetta solitaria della classifica che non accadeva dal 5 Novembre 2006 (stagione 2006/07).
Partita che dura praticamente 5 minuti alla Vitifrigo Arena fino a quando Hunter, Gaines e Gamble trascinano la Virtus sino alla doppia cifra di vantaggio. Pesaro non riesce a intimorire più i bianco-neri che toccano anche il +26. Quattro su quattro per le V nere mentre la VL Pesaro rimane a quota zero punti con un bilancio di 0-3.

Cronaca:
Gamble segna i primi due punti del match a cui risponde subito Buford con la tripla del 3-2. Ritmi alti, squadre che giocano a viso aperto e che rispondono colpo su colpo nella prima metà del primo quarto. Gaines al 5° segna dai 6,75 (11-14), Ricci fa lo stesso un minuto più tardi (11-17) mentre Hunter fa 15-21 all’8°. Drell prova a non far scappare la Virtus, Teodosic alza l’alley-oop per la schiacciata di Hunter (17-13) mentre Mussini segna sulla sirena: 19-25 al suono della prima sirena.
Primo canestro della seconda frazione targato Hunter in reverse (19-27), Pesaro si affida a Chapman e tocca il -3 (26-29) ma la Virtus tocca il nuovo +11 spinta dai 5 punti consecutivi di Teodosic e dalla bomba di Markovic: 26-37 e timeout coach Perego al 14°. I bianco-neri però continuano ad allungare il parziale a proprio favore con Gamble, Gaines e Hunter sugli scudi e V Nere che toccano il massimo vantaggio al 17° (28-51 e +23). Animi che si accendono dopo un doppio fallo antisportivo fischiato a Buford e Hunter ma viaggianti in controllo a fine primo tempo (35-54).

Rientrati dopo la pausa lunga la Virtus piazza un mini parziale di 5-0 (35-59) che aggiorna il massimo vantaggio a +24. La forbice si allarga ancora quando Pajola deposita il 42-68 al 28° mentre al 30° il tabellone recita 48-70.
Nell’ultima frazione la Virtus controlla il match senza troppo forzare anche se la VL trova il -14 al 35° (68-82). Coach Djordjevic da spazio alle seconde linee tra cui Nikolic che trova i primi punti della sua stagione. Alla Vitifrigo Arena finisce 79-94.

Parziali: 19-25; 35-54 (16-29); 48-70 (13-16); 79-94 (31-24).

Tabellino:
Carpegna Prosciutto Pesaro: Barford 18, Drell 16, Mussini 9, Pusica 4, Miaschi 3, Eboua 2, Chapman 13, Alessandrini, Mjiakovic, Thomas 8, Totè 3, Zanotti 3. All.Perego

Segafredo Virtus Bologna: Gaines 19, Deri, Pajola 9, Baldi Rossi, Markovic 3, Ricci 7, Cournooh, Hunter 14, Weems 13, Nikolic 3, Teodosic 8, Gamble 18. All.Djordjevic

Lascia un commento