Game Preview, 1° Giornata Serie A: Segafredo Virtus Bologna-Virtus Roma

Il Game Preview di Segafredo Virtus Bologna-Virtus Roma, gara valida per la 1° giornata della LBA 2019/20.
Qui il focus sulle 2 squadre, gli starting five, gli arbitri, le dirette tv/streaming, le statistiche e le curiosità sul match.

Ci siamo, l’attesa è finalmente finita. Riparte la Serie A di basket e la Segafredo Virtus Bologna debutterà al PalaDozza contro la neo-promossa Virtus Roma.
Ambizioni e obiettivi diversi per le due squadre: le V Nere sono tra le candidate alla vittoria dello scudetto (e non solo) mentre i capitolini, dopo 4 stagioni in A2, ritornano ai piani alti con l’intento di mantenere la categoria.
Palla a 2 mercoledì sera alle 20:30 con diretta televisiva su EuroSport 2 e diretta streaming su EuroSport Player.


PRECEDENTI Sono 94 i precedenti totali tra le 2 compagini con la Virtus Bologna avanti nel bilancio con 61V contro le 33V della Virtus Roma.
A Bologna i precedenti sono 48 e il bilancio è di 40-8 a favore dei padroni di casa.
Nell’ultimo precedente giocato a Bologna, all’Unipol Arena, la Virtus Bologna si è imposta con il risultato di 90-77 (03 Maggio 2015, 29° Giornata Stagione 2014/15) mentre l’ultima vittoria della Virtus Roma a Bologna è datata 2 Marzo 2014 (85-89, 21° Giornata Stagione 2013/14).


SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA – 11° in classifica nella stagione 2018/19 (30 punti, 15V-15S)

La Virtus Bologna è pronta a ripartire dopo la deludente stagione vissuta lo scorso anno in campionato. Una stagione salvata grazie al successo nella Basketball Champions League che ha riportato un trofeo europeo in bacheca a distanza di 10 anni dall’ultima volta.

Molto è cambiato a livello societario e tecnico. Dopo la breve parentesi con coach Pino Sacripanti le V Nere hanno deciso di affidare lo scorso marzo il timone a coach Sasha Djordjevic che ha guidato i bianco-neri al trionfo di Anversa. La squadra ora è stata costruita proprio sotto le indicazioni del tecnico serbo e del suo staff.

Un roster che vede il parco stranieri completamente rinnovato: via Kevin Punter, Tony Taylor, Amath M’Baye, Kelvin Martin, Mario Chalmers, Dejan Kravic, Brian Qvale e Yanick Moreira dentro Milos Teodosic, Stefan Markovic, Frank Gaines, Kyle Weems, Vince Hunter e Julian Gamble.
Il doppio colpo serbo in cabina di regia rende chiare le ambizioni della nuova Virtus e non è un caso che tutti gli stranieri, ad eccezione di Gaines, siano stati firmati con un pluriennale.

Il parco italiani invece parte dalle conferme di Filippo Baldi Rossi (che sarà il nuovo capitano), David Cournooh e Alessandro Pajola mentre il nome nuovo è quello di Giampaolo Ricci. Si tratta di un ritorno alla base invece per Stefan Nikolic.
Il capitolo Aradori ha tenuto banco per quasi tutta l’estate così come quello su Alessandro Gentile. Il primo è stato scaricato da coach Djordjevic e ha trovato nella Fortitudo la sua nuova casa mentre il secondo, al momento, non ritornerà alla Virtus. Per questo la società partirà con il giovane Lorenzo Deri tra i tesserati per raggiungere la quota del 6+6 ma continuerà a monitorare il mercato.

Il probabile quintetto dalla Virtus Bologna sarà composto da Stefan Markovic, Frank Gaines, Kyle Weems, Giampaolo Ricci e Julian Gamble.

Queste le parole di coach Sasha Djordjevic a presentazione del match: “Dobbiamo avere lo stesso approccio avuto nel memorial Porelli, non solo nella prima giornata di campionato per tutta la stagione. La prima gara è molto importante, ritroviamo il nostro pubblico e lo scorso anno l’abbiamo salutato con una bella vittoria contro Varese””

Roster: 0 Gaines, 1 Deri, 6 Pajola, 8 Baldi Rossi, 9 Markovic, 11 Ricci, 12 Peterson, 25 Cournooh, 32 Hunter, 34 Weems, 35 Nikolic, 44 Teodosic, 45 Gamble. Coach Sasha Djordjevic.


VIRTUS ROMA – 1° in classifica nel Girone Ovest nella Stagione 2018/19 (40 punti,20V-8S)

A distanza di 4 stagioni dall’ultima volta la Virtus Roma ritorna in Serie A. Dopo il purgatorio vissuto in A2 con l’auto-declassamento da parte della società al termine della stagione 2014/15, ora i giallo-rossi si apprestano a vivere nuovamente la massima serie.

Con coach Piero Bucchi alla guida i capitolini hanno prima raggiunto una sofferta salvezza nel 2017/18 mentre nella passata stagione hanno dominato il Girone Ovest della Serie A2 Old Wild West. Artefici del ritorno in Serie A in due americani Nic Moore e Henry Sims che però per questa stagione hanno trovato una nuova collocazione: il primo in Francia con lo Chalon-Reims mentre il secondo alla Fortitudo Bologna.

Ma la nuova Virtus Bologna può contare ora su Jerome Dyson e su Davon Jefferson, sicuramente i due uomini di punta del nuovo roster e elementi chiave per raggiungere la salvezza. Il primo è stato uno dei protagonisti del triplete di Sassari nella stagione 2014/15 e negli ultimi anni ha vinto trofei anche in Israele con l’Hapoel Gerusalemme mentre il centro arriva nella capitale dopo una stagione dominata sotto le plance e nei numeri con la canotta dell’Acqua San Bernardo Cantù. Due pedine importanti che però salteranno la prima di campionato: il play per un’infortunio mentre il pivot a causa di un problema burocratico.
Una squadra nuova per coach Piero Bucchi che però avrà negli stranieri i suoi uomini di fiducia così come a Brindisi nella sua ultima avventura in Serie A.

Il probabile quintetto dalla Virtus Roma è composto da Wiliam Farley, Tomas Kyzlink, William Buford, Michael Moore e Giovanni Pini.

Queste le parole di coach Piero Bucchi in vista del match: “È un piacere, mio e della squadra, questo ritorno in Serie A che ci siamo conquistati lo scorso anno, e dobbiamo onorarlo con grande entusiasmo: per diversi dei nostri ragazzi sarà l’esordio e avranno quel pizzico d’emozione, naturale in questi casi, che poi svanirà alla palla a due. A Bologna ci aspetta un impegno sicuramente difficile ma anche stimolante in casa di una delle squadre che sono chiaramente tra le pretendenti al titolo assieme a Milano e Venezia; noi, consapevoli della difficoltà che rappresenta questa gara, dobbiamo affrontare la sfida con la massima determinazione e voglia di fare bene”

Roster: 2 Cusenza, 3 Moore, 7 Alibegovic, 10 Rullo, 11 Dyson, 13 Baldasso, 22 Pini, 25 Farley, 34 Spinosa, 41 Jefferson, 44 Buford, 77 Kyzlink. Coach Piero Bucchi.


STARTING FIVE*
Segafredo Virtus Bologna: Markovic, Gaines, Weems, Ricci, Gamble.
Virtus Roma: Farley, Kyzlink, Buford, Moore, Pini.

*probabili quintetti


STATISTICHE & CURIOSITÀ
– La prima sfida tra le due società è stata giocata il 01 Ottobre 1980: Banco di Roma – Sinudyne Bologna 86-89
– L’ultima volta che le due squadre si sono incrociate in Serie A è stato nella stagione 2014/15.
– Gara numero 95 tra la Virtus Bologna e la Virtus Roma con 61 vittorie per i bolognesi contro le 33 dei capitolini.
– Quattro i precedenti tra i due allenatori con un bilancio di due vittorie per parte.
– Djordjevic e Bucchi si sono incontrati nelle stagioni 2005/06 e 2006/07 quando il serbo era sulla panchina di Milano e Bucchi su quella di Napoli.


SALA STAMPA
Clicca qui per le dichiarazioni complete in sala stampa della vigilia


ARBITRI
Roberto BEGNIS, Mark BARTOLI, Matteo BONINSEGNA.


DIRETTA TV/STREAMING/RADIO
– EuroSport 2 (Canale 211 di Sky)
– EuroSport Player (streaming)
– Radio Bologna Uno (FM 89.800)


SOCIAL
Seguici su Facebook: Vu Nere Bologna, clicca qui
Ricevi le news sul telefonino, clicca qui per entrare nel canale Telegram

Lascia un commento