Pagelle: Segafredo Virtus Bologna-Red October Cantù

pagelle virtus bologna-red october cantù

Le pagelle ai giocatori della Segafredo Virtus Bologna a cura di “Vu Nere Bologna”

Dejan Kravic 8: il lungo di passaporto canadese entra e cambia l’inerzia della gara. Realizza il suo season-high mettendo a referto 26 punti e a fine primo tempo i punti erano già 17 con l’85.7% dal campo (6 su 7 da 2). Mette a referto anche 8 rimbalzi e 1 stoppata per una valutazione finale di 31. Incontenibile per la difesa canturina. Cattivo.

Pietro Aradori 7,5: è il primo a guidare la rimonta della Virtus mettendo a segno 11 punti solo nel primo quarto. Dopo i 22 punti di Venezia arrivano i 26 contro Cantù che sanciscono il season-high personale. Inoltre le percentuali al tiro recitano: 60% da 2 (6 su 10), 75% da 3 (3 su 4) e 100% dalla lunetta (5 su 5). Nel tabellino personale anche 5 rimbalzi e 1 recuperata. Condottiero.

Amath M’Baye 7: Partita a tutto campo per il francese che calibra le conclusioni in attacco (14 punti con 5 su 9 dal campo) e che intimorisce gli avversari in difesa: 3 stoppate e 5 rimbalzi (7 totali). Not in my house.

Tony Taylor 7: doppia-doppia con 11 punti e ben 12 assist (solo Norris Cole ha fatto meglio in questa stagione con 13). Si mette a servizio della squadra distribuendo il pallone giusto al momento giusto anche se al tiro sparacchia con 5 su 12 dal campo (1 su 6 da 3). Ma è lui a chiudere i conti con il suoi canestri. Willy Wonka.

Alessandro Pajola 6,5: lo scout personale recita 0 punti e 2 rimbalzi ma il numero 6 bianco-nero difende come un mastino e limita alla grande un certo Tony Mitchell.

David Cournooh 5,5: 19 minuti sul parquet nei quali chiude con 2 punti, 3 rimbalzi e 1 assist. Fa il suo compito.

Alessandro Cappelletti 5,5: inizia a vedere il campo più spesso e porta alla causa energia e il proprio mattoncino. In crescita.

Brian Qvale 5: Dopo la buona prova a Istanbul oggi il capitano della Virtus gioca una gara sottotono anche per via dell’affaticamento muscolare rimediato alla vigilia. Sacripanti lo usa con sapienza e preserva. 4 punti e 2 rimbalzi alla fine della fiera. Limitato.

Filippo Baldi Rossi 5: entra con il giusto atteggiamento ma potrebbe fare qualcosa di più: 0 punti (1 tiro tentato, tripla allo scadere),  5 rimbalzi e 1 recuperata il suo bottino.

Kevin Punter 4,5: Strano vedere il miglior realizzatore della squadra così in basso. Ma “Black Punter” non riesce entrare mai in partita sia perchè si grava subito di 2 falli sia perchè subisce una botta alla mandibola che costringe Sacripanti a tenerlo in panca per tanto tempo. Solo 12 minuti sul parquet con 5 punti (2 su 5 dal campo), 1 assist e 1 recuperata a referto.

Lascia un commento

Segui Vu Nere Bologna su Facebook

Non perderti i nostri contenuti su Facebook: clicca "Mi Piace" e non perderti nessun aggiornamento in tempo reale!


This will close in 10 seconds