Serie A: le ipotesi di ripresa e cancellazione della stagione 2019/20

La Lega Basket ha come obiettivo di riprendere il campionato di Serie A appena finirà l’emergenza coronavirus. L’ultima data utile prima della cancellazione della stagione è il 16 Maggio.

Vu Nere Bologna

La Lega Basket ha espresso la volontà di ripartire per poter concludere la stagione 2019/20 della Serie A. 

L’ultima data utile per la ripresa del campionato è il 16 Maggio, oltre questa data la stagione verrà cancellata.

Ecco le ipotesi riportate da “La Gazzetta dello Sport”: 

1) Ripartenza il 16 maggio

La classifica si ferma al girone d’andata, dove tutte le squadre hanno affrontato ogni rivale. Tabellone playoff a 16 squadre, con primo turno il 31 maggio al meglio delle 3 gare e quindi formula Final Eight dal 19 al 22 giugno.

2) Ripartenza il 18 aprile

  • Senza coppe europee la stagione regolare verrebbe regolarmente conclusa con turni di campionato ogni tre giorni sino al 2 giugno, playoff al via il 4 con quarti al meglio delle 3 partite ed eventuale gara-5 delle finali scudetto al 30 giugno.

 

  • Con la coppe europee dipende dagli esiti delle tre squadre impegnate, Olimpia Milano, Virtus Bologna e Reyer Venezia. Possibili playoff al meglio delle 3 partite o Final Eight.

3) Ripartenza a fine aprile

Stagione regolare che si completa e playoff in formato Final Eight.

Questo invece è il comunicato della Lega Basket dopo la riunione del 25 Marzo:

I club della Serie A si sono riuniti oggi in videoconferenza per analizzare l’evoluzione della situazione.

Il Presidente Umberto Gandini (nella foto) ha aperto la riunione ricordando anzitutto la comune attenzione al grande sforzo che il paese, in particolare nelle aree maggiormente colpite dalla emergenza Covid 19, sta affrontando. Al contempo ha confermato la volontà della LBA di guardare avanti lavorando, alla luce delle norme emanate dalle autorità,  per una potenziale progressiva ripresa della attività che porti a completare la stagione, entro il 30 giugno prossimo.

I club hanno poi ascoltato le relazioni dei gruppi di lavoro che hanno studiato le problematiche conseguenti alla grave situazione di emergenza che stiamo vivendo, in particolare partendo dalla calendarizzazione delle ipotesi per la eventuale ripresa della attività, passando ai rapporti con le  associazioni di categoria sino alle proposte relative alla revisione delle  norme per l’iscrizione alla prossima stagione e ad auspicati interventi governativi a sostegno della pallacanestro.

Le numerose idee che sono scaturite  hanno come obiettivo quello di assicurare, in accordo con il Governo, la Federazione Italiana Pallacanestro, le associazioni di categoria e gli stakeholders interessati, la sostenibilità del movimento di vertice, messo a dura prova dalla attuale situazione, ma al contempo tenendo anche in  considerazione l’opportunità di ridefinire insieme le basi da cui ripartire , quando sarà possibile e sicuro.

Lascia un commento

Segui Vu Nere Bologna su Facebook

Non perderti i nostri contenuti su Facebook: clicca "Mi Piace" e non perderti nessun aggiornamento in tempo reale!


This will close in 10 seconds