Virtus Bologna: in arrivo una multa di 250.00€ in caso di uscita dalla Basketball Champions League

Con la rinuncia alla Basketball Champions League la Segafredo Virtus Bologna dovrà pagare una multa da 250.000€ alla competizione FIBA.

Foto: Basketball Champions League

La Segafredo Virtus Bologna sarà multata dalla Basketball Champions League in caso di rinuncia alla competizione.

Il club bianco-nero, che con la vittoria dello scorso 5 Maggio ha conquistato la matematica partecipazione all’edizione 2019/2020, vorrebbe però partecipare all’EuroCup grazie ad una wild-card che sembrerebbe già essere accettata e ufficializzata entro fine Giugno.

La Virtus con la rinuncia alla Basketball Champions League riceverà una sanzione di 250.000€ (la vincita della BCL ha portato nelle casse 1 milione di euro), secondo quanto indicato dal punto 4.7 del bylawss della competizione FIBA. 
Il documento infatti stabilisce che un club che dichiara di voler partecipare alla BCL ma successivamente rinuncia dovrà pagare una multa entro 7 giorni dalla comunicazione della rinuncia all’organizzazione del torneo.
Nel caso della Virtus ammonta a 5 volte i 50.000€ dovuti alla FIBA ad ogni partecipante alla regular season (entro o durante la Qualifiying Round)

Lascia un commento