De’Longhi Treviso-Segafredo Virtus Bologna: la sala stampa della vigilia

Le dichiarazioni di coach Max Menetti e di coach Sasha Djordjevic alla viglia di De’Longhi Treviso-Segafredo Virtus Bologna, match valido per l’12ª giornata della LBA Serie A UnipolSai.

DE’LONGHI TREVISO
Coach Max Menetti: “La Virtus Bologna non ha bisogno di presentazioni, lo dice il roster, la società e gli investimenti. Farà piacere vedere Tessitori che è stato protagonista qui, anche della promozione, e farà piacere rivedere anche Sasha Djordjevic a Treviso”. 

“Noi dobbiamo credere di fare una grande serata. Penso che possiamo fare un’ottima partita, con i nostri pregi e difetti, con grande rispetto dei nostri avversari. Sicuramente dobbiamo crederci perchè altrimenti non vale la pena neanche scendere in campo. Dobbiamo credere in quello che facciamo. Troveremo una squadra che ha tanti punti di riferimento e tanti giocatori che possono trovare la via del canestro. Noi dobbiamo cercare di interpretare la nostra partita e dobbiamo avere la giusta energia per 40 minuti”. 

EuroCup, Top 16: le prime avversarie della Virtus Bologna

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA
Coach Sasha Djordjevic: “Ci attende una trasferta difficile e storica, contro una squadra molto aggressiva, atletica e disciplinata. Dovremo essere bravi ad imporre il nostro gioco per cercare di ottenere la vittoria. Prosegue il nostro cammino ed inizia quella fase della stagione in cui, poco a poco, entriamo con gli automatismi giusti. Ieri abbiamo saltato l’allenamento per un extra controllo dovuto alle problematiche Covid; fortunatamente i risultati sono stati tutti negativi e stiamo bene. Torneremo ad allenarci oggi pomeriggio per preparare la gara di domani”.

“Contro Treviso abbiamo giocato la prima partita della nostra pre-season, dove si è potuto intravedere ciò che stavano costruendo, con tanta aggressività e qualità individuale, come nel loro leader Logan. Dovremo porre una attenzione speciale anche alle individualità di Mekowulu ed Akele che stanno avendo una crescita notevole e che rappresentano un punto di forza. Per noi, come già detto, sarà importante anche vedere la crescita della forma individuale di alcuni giocatori dentro il nostro sistema”.