EuroLega, Virtus Bologna-Real Madrid 79-96: la sala stampa

Le dichiarazioni di coach Sergio Scariolo nel post-partita di Segafredo Virtus Bologna-Real Madrid 79-96, gara valida per la 30ª giornata della Turkish Airlines EuroLeague 2022/23.

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA
Coach Sergio Scariolo: “Di fronte al Real Madrid faccio i complimenti, hanno giocato una grande partita, eccellente, da entrambi i lati del campo, sono stati ottimi in area a livello difensivo. Nel primo tempo abbiamo commesso tanti errori soprattutto per questo: abbiamo tirato malissimo da due nonostante sapessimo che sarebbe stato molto difficile tirare da vicino, soprattutto quando Tavares era in campo. Siamo tornati sotto nel punteggio però poi negli ultimi minuti loro hanno avuto un incredibile finale. Abbiamo combattuto con orgoglio, con alcuni ottimi minuti nel secondo tempo che ci hanno permesso di arrivare a tanto così da riaprire definitivamente la partita. Poi, ancora una volta, la classe dei giocatori del Real, in particolare Hezonja, ha deciso la gara: alcune volte su di lui non abbiamo difeso bene, altre volte sì ma ha fatto vedere perchè ha giocato tanti minuti importanti anche in NBA, è un giocatore di alto livello e dobbiamo applaudirlo. Nel secondo tempo abbiamo mostrato la nostra reale faccia, in difesa e condividendo il pallone; all’inizio siamo stati timidi, con tutto il rispetto per il Real Madrid. Avevamo anche giocatori fuori ma c’è poco da dire. Ancora una volta complimenti al Real Madrid, un top team, faccio a loro i migliori auguri per i playoff”.

VIDEO | EuroLega, gli highlights di Segafredo Virtus Bologna-Real Madrid 79-96

Qualcosa da rimproverare? Non abbiamo ascoltato bene quanto ci eravamo detti in questi giorni su quali tiri fossero giusti da tirare: abbiamo tirato troppo da dentro l’area e le percentuali evidenziano i nostri errori. Quando abbiamo giocato la palla fuori siamo stati efficaci. La mancanza di tranquillità e pazienza di trovare un passaggio in più per trovare soluzioni migliori è stato sicuramente un fattore. Anche in difesa potevamo fare meglio ma spesso rientravamo da errori ed era difficile armare la nostra difesa contro una buona squadra in transizione. Gli errori difensivi nostri vengono da cattive decisioni in attacco, più degli esterni che dei lunghi, che hanno concesso poi buone occasioni al Real Madrid.”