Game Preview, 16ª Giornata Serie A: Acqua S.Bernardo Cantù-Segafredo Virtus Bologna

Inizia il girone di ritorno nella LBA Serie A UnipolSai e al PalaBancoDesio va in scena la 16ª giornata con la sfida tra l’Acqua S.Bernardo Cantù e la Segafredo Virtus Bologna. I padroni di casa vogliono interrompere il trend negativo e svoltare la propria stagione mentre le V Nere, ancora imbattute in trasferta in campionato, proveranno a ridurre il gap con le prime classifiche ed espugnare Cantù dopo 12 anni.
Palla a due domenica 17 Gennaio alle ore 17:00 con diretta tv su Eurosport 2 e diretta streaming su Eurosport Player.

PREVIEW:
L’Acqua S. Bernardo Cantù arriva all’appuntamento casalingo da 2 sconfitte consecutive rimediate contro la Fortitudo Lavoropiù Bologna (67-80, in casa) e contro il Banco di Sardegna Sassari (98-92, in trasferta). Nei giorni scorsi la società brianzola ha riabbracciato Frank Gaines, miglior marcatore della stagione 2019/20 e visto con la maglia della Virtus Bologna nella passata stagione, per provare a scalare la classifica (14° posto con 8 punti, 4-10). Queste le parole di Cesare Pancotto in vista del match: “Vogliamo ribellarci alla nostra attuale posizione di classifica, nonostante a Desio arrivi una squadra di spessore come la Virtus, imbattuta in coppa e che in campionato ha sempre vinto fuori casa; fare una partita di grande sostanza sarà quindi necessario. In gare come queste serve giocare cercando di togliere qualcosa agli avversari: contro Bologna dovremo farlo per limitare ogni loro singolo giocatore, perché in questo caso la qualità è altissima in ogni ruolo. Ai miei ragazzi dico che saremo giudicati per quello che riusciremo a fare o a non fare, l’avversaria conta fino a un certo punto, quindi rimbocchiamoci le maniche”

La Virtus Bologna ha chiuso il girone d’andata al 4° posto e alle Final Eight di Coppa Italia incontrerà l’Umana Reyer Venezia. Le V Nere sono ancora imbattute in trasferta in Serie A e dopo il k.o. contro l’A|X Armani Exchange Milano (68-73) sono arrivate 2 vittorie consecutive contro la Carpegna Prosciutto Pesaro (100-80, in casa) e Dolomiti Energia Trentino (85-92, in trasferta). In settimana è arrivato anche l’esordio nelle Top 16 della 7DAYS EuroCup e i bianconeri si sono sbarazzati del Cedevita Olimpija Ljubljana per 90-76 con 25 punti di Belinelli. La Virtus deve ancora rinunciare a Pajola e Nikolic mentre Tessitori sarà nei 12 anche se è difficile il suo impiego: Queste le parole di coach Sasha Djordjevic a presentazione del match: “Il fatto che la Virtus non vinca da 12 anni a Cantù, può essere sicuramente considerata una giusta motivazione e ci fa capire quanto sia difficile ed importante questa trasferta per il nostro Campionato. A mio parere gli innesti di Bigby-Williams e soprattutto di Gaines hanno migliorato molto la squadra e con il passare del tempo migliorerà anche il gioco del collettivo. Hanno guardie con tanti punti come Johnson e possono contare sull’esperienza di Smith e di Leunen; Cantù è una squadra che sicuramente crescerà. Per strappare la vittoria dovremo essere molto bravi ad impedirli di imporre il loro gioco e, allo stesso tempo, dovremo essere bravi a rispondere ed a leggere bene la partita. Recuperato Deri dalla frattura del setto nasale, proseguiamo il nostro cammino senza i già noti infortunati Nikolic e Pajola. Stiamo valutando settimana per settimana Tessitori, che non ha ancora svolto il primo allenamento con la squadra ed il suo ritorno non sarà, purtroppo, imminente.”

Sono 166 i precedenti totali tra Cantù e Virtus Bologna, con gli emiliani in vantaggio per 94 vittorie a 72. Nel bilancio delle gare giocate a Cantù i padroni di casa sono avanti per 54 vittorie a 30. L’ultima vittoria della Virtus a Cantù risale alla stagione 2008/09: NGC Cantù-La Fortezza Bologna 69-87. Nelle ultime 11 gare tra le due società una sola vittoria esterna, quella di Cantù a Bologna nella stagione 2017/18.

ROSTER:
Acqua S. Bernardo Cantù: 0 Gaines (G), 1 Thomas (A), 2 Smith (P), 3 Kennedy (C), 8 Woodard (G), 9 Procida (G/A), 10 Leunen (A/C), 11 La Torre (A), 13 Bigby-Williams (A/C),  22 Johnson (P), 23 Bayehe (A/C), 25 Baparapè (G/A), 32 Pecchia (A). Coach Cesare Pancotto.

Segafredo Virtus Bologna: 0 Tessitori (C), 1 Deri (G), 3 Belinelli (G/A), 6 Pajola (P), 7 Alibegovic (A/C), 9 Markovic (P/G), 11 Ricci (A), 14 Adams (G), 32 Hunter (A/C), 34 Weems (A), 35 Nikolic (A), 44 Teodosic (P/G), 45 Gamble (C), 55 Abass (A). Coach Sasha Djordjevic.

STARTING FIVE*
Acqua S. Bernardo Cantù: Smith, Gaines, Pecchia, Leunen, Bigby-Williams.
Segafredo Virtus Bologna: Markovic, Adams, Weems, Ricci, Gamble.

*probabili quintetti

ARBITRI
Mark Bartoli, Giulio Pepponi, Andrea Valzani.

STATISTICHE & CURIOSITA’

  • Due finali scudetto consecutive tra Cantù e Virtus Bologna, quelle delle stagioni 1979/80 (Bologna 2-0) e 1980/81 (Cantù 2-1)
  • In Italia hanno giocato anche una finale di Coppa Italia nella Final Four della stagione 1996/97 (Bologna 75-67)
  • Ex: Gaines (Cantù), Tessitori e Abass (Virtus Bologna)