Non basta un super Punter alla Virtus Bologna: l’Acqua San Bernardo Cantù vince 96-94

Seconda sconfitta consecutiva per la Virtus Bologna che cade al PalaBancoDesio per 96-94 contro l’Acqua San Bernardo Cantù. Alle V Nere non bastano i 36 punti di Punter.

21° GIORNATA SERIE A POSTE MOBILE
ACQUA SAN BERNARDO CANTÙ-SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA: 96-94

La Segafredo Virtus Bologna cade ancora e perde la zona ai playoff. Al PalaBancoDesio le V nere cadono per 96-94 contro l’Acqua San Bernardo Cantù nonostante un super Kevin Punter da 36 punti e 38 di valutazione. Partita equilibrata nel primo tempo con i brianzoli che tra fine 3° quarto ed iniziano 4° quarto producono il massimo vantaggio (+11). I Bianco-neri rimangono in gioco grazie alla guardia di New York ma non riesce a ribaltare il risultato.
Seconda sconfitta consecutiva per la compagine di coach Pino Sacripanti mentre per Cantù si tratta della 6° vittoria consecutiva.

Cronaca:
Al PalaBancoDesio si gioca la 21° giornata della Serie A Poste Mobile tra Acqua San Bernardo Cantù e Segafredo Virtus Bologna. I padroni di casa sono reduci da 5 vittorie consecutive invece le V Nere dalla sconfitta casalinga contro la Reyer Venezia. Coach Brienza parte con Gaines, Carr, La Torre, Davis e Jefferson mentre coach Sacripanti risponde con Taylor, Punter, Aradori, M’Baye e Moreira.

Il primo possesso è dei padroni di casa che sbloccano il risultato con il canestro di Gaines. Al 2° M’Baye regala il primo vantaggio alla Virtus con la tripla dall’angolo (2-5) ma Jefferson dall’altra parte inizia ad essere un fattore in attacco: 18-14 al 7°. Martin e Aradori riportano avanti i viaggianti che chiudono il primo quarto in vantaggio: 20-22 al suono della prima sirena.
La seconda frazione si apre con il canestro di Stone e il 2/2 dalla lunetta di Blakes (24-22), Punter con canestro più libero aggiuntivo fa 25-27 mentre la tripla di Cournooh vale il 27-30 al 13°. Nella fase centrale del quarto la partita si accende, le V Nere vedono Taylor e Punter gravarsi di 2 e 3 falli ma Kravic tiene vivo l’attacco dei bianco-neri e riesce a contenere la forza di Jefferson: 34-36 al 16°. La partita fatica a trovare ritmo e un padrone e all’intervallo il punteggio è di 42-42.

Al rientro sul parquet dopo la pausa lunga Davis con 5 punti consecutivi porta Cantù sul 47-42 al 21°, Moreira continua a soffrire Jefferson e timeout Sacripanti sul 49-44. I brianzoli al 25° mantengono le 5 cifre di vantaggio grazie a Gaines (52-47), M’Baye colpisce da fuori l’arco per 2 volte e la Segafredo rimane a contatto: 54-53 al 26°. Punter rientrato in gara colpisce la difesa canturina (60-58 al 28°) ma Jefferson è innarrestabile e l’Acqua San Bernardo tocca il +6 (64-58). Blakes in penetrazione regala il massimo vantaggio a Cantù (68-60, +8 al 29°) ma Punter permette ai bianco-neri di chiudere sul 68-62 al 30°.
L’ultima frazione viene inaugurata dalla tripla di Martin (68-65) ma Carr risponde con la stessa moneta nell’altra metà campo: 73-67 al 31°. Stone si prende la scena riportando Cantù sul +8 (78-70) e dopo il timeout di Sacripanti Blakes fa +11 per i padroni di casa: 81-70 al 33°. Punter prova a mantere in vita la Virtus colpendo ripetutamente dai 6,75 (83-79) e al 35° il jumper della guardia vale l’83-81. Punter è on fire e le V Nere impattano sull’88-88 al 37°, Blakes fa 93-88 mentre la schiacciata di Kravic al 39° significa 93-92. Gli ultimo 10 secondi si giocano con i falli tattici che mandano in lunetta le due compagini che premia Cantù: al PalaDesio finisce 96-94.

Parziali: 20-22; 42-42 (22-20); 68-62 (26-20); 96-94 (28-32)

Tabellino:
Acqua San Bernardo Cantù: Carr 12+4+5, Jefferson 27+9, Davis 7+4, Parrillo, Gaines 23+4, La Torre 2, Blakes 18+3, Stone 7+5.
Segafredo Virtus Bologna: Taylor 8+3+5, Kravic 9+7, Cournooh 3, M’Baye 13, Aradori 14+6+2, Moreira 4+3, Punter 36, Pajola, Cappelletti, Martin 7, Baldi Rossi n.e.

Segui Vu Nere Bologna su Facebook

Non perderti i nostri contenuti su Facebook: clicca "Mi Piace" e non perderti nessun aggiornamento in tempo reale!


This will close in 10 seconds