Openjobmetis Varese-Segafredo Virtus Bologna: la sala stampa

Le dichiarazioni in sala stampa di coach Attilio Caja e di coach Pino Sacripanti nel post-partita di Openjobmetis Varese-Segafredo Virtus Bologna

Le dichiarazioni in sala stampa di coach Attilio Caja e di coach Pino Sacripanti nel post-partita di Openjobmetis Varese-Segafredo Virtus Bologna (recap).

OPENJOBMETIS VARESE
Coach Attilio Caja: “Prima di tutto voglio fare i complimenti alla mia squadra per quello che ha fatto in questo girone di andata. I ragazzi hanno giocato un girone di andata strepitoso andando al di la delle nostre più rosee aspettative. Questo quinto posto penso che sia un grandissimo risultato: bravissimi a tutti. Detto questo non posso che essere orgoglioso della mia squadra per la partita giocata contro Bologna: oggi i ragazzi hanno giocato a pallacanestro, hanno difeso, hanno combattuto, non hanno avuto paura, non si sono disuniti e hanno continuato a combattere trovando risorse importanti da tanti giocatori. Sono molto contento e mi fa molto piacere. Con questa grande partita abbiamo onorato il girone di andata. Non sono d’accordo su niente di quello che leggo e di quello che sento: anche la partita di Pistoia è passata come una brutta partita. E su questo non sono proprio d’accordo. Oggi Pistoia vince quasi ad Avellino. Se si pensa che qui si deve arrivare in certe prime posizioni  bisogna trovare un altro allenatore perchè questo non ci arriva. Faccio i complimenti alla mia squadra e sono orgoglioso di quello che sta facendo. Leggo delle cose che fanno rabbrividire su quello che deve fare questa squadra e sulle aspettative: quando vince sono gli altri che sono scarsi. Mi sembra di vedere un altro sport, un’altra squadra. Oggi hanno vinto loro giocando una partita strepitosa tirando con il 65% da tre. Noi abbiamo fatto 12 tiri in più, recuperando 19 rimbalzi offensivi: abbiamo messo in campo cuore e coraggio. Le percentuali non ci hanno aiutato però questa non è una colpa. Abbiamo sbagliato tiri più liberi di quelli che loro hanno segnato. E loro ne hanno segnati di incredibili anche con giocatori che non sono proprio dei tiratori. Noi abbiamo costruito dei buoni tiri che poi abbiamo sbagliato ma questo ci sta, è la pallacanestro. La Virtus ha finito con il 65% da tre e per questo complimenti. Bene per loro ma benissimo alla mia squadra e ai miei giocatori. Lo ripeto e lo sottolineo, sono veramente orgoglioso di loro e di quello che stanno facendo. Se riusciamo a fare ancora quei punti che ci mancano per avere tranquillità io li ringrazio. Ce la metteremo tutta per farli il prima possibile”.

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA
Coach Pino Sacripanti:Sono contento per più motivi. Primo, perché abbiamo vinto. Già prima della partita eravamo alle Final Eight di Coppa Italia, ma ci volevamo andare per i nostri meriti, non perché perdono gli altri. Abbiamo raggiunto un bellissimo obiettivo, nonostante un periodo di grande difficoltà, con tanti infortuni. Secondo motivo per essere contento, concedetemelo, è perché abbiamo dominato la partita, non riuscendo magari a non subire il ritorno di Varese, ma tenendo duro. C’eravamo preparati bene, abbiamo cambiato le difese, avuto una buona circolazione di palla in attacco, sfidato la loro difesa”.

“Purtroppo non ci godiamo la vittoria a fondo, perché anche oggi abbiamo avuto l’infortunio discretamente pesante di Cournooh. Speriamo che riprenda velocemente, e di poter tornare tutti quanti in palestra insieme presto. Adesso David ha una caviglia gonfia, ci vorranno due o tre giorni per capire l’entità del problema”.

“Moreira l’ho messo in quintetto, e oggettivamente non avevamo dubbi sul suo utilizzo all’interno di questa squadra, come struttura. E’ un buon giocatore sui pick&roll difensivi, chiude bene l’area, ha un buon passaggio. Credo sia stato coinvolto pur sapendo quattro-cinque giochi d’attacco, non di più”.

“Sono davvero molto, molto contento per il club per la conquista della Final Eight. Ci tenevamo tantissimo, fino a tre giornate fa sembravamo spacciati, sembrava un sogno irraggiungibile. Un pensiero ai nostri tifosi, che ci seguono ovunque andiamo in maniera massiccia. Qui, per vecchie questioni su cui non voglio entrare,è stata vietata la trasferta. Loro sono venuti a salutarci alla partenza del pullman, ci tenevano tantissimo. Siamo felici per loro”.

Queste invece le parole dell’AD Alessandro Dalla Salda:
“Siamo molto soddifatti come società per questa bellissima vittoria. Una vittoria d’autorevolezza, strameritata, che ci proietta in classifica e ci permette di conquistare il primo obiettivo stagionale, la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia a Firenze, dove insieme a tutti i nostri tifosi, a tutto il popolo bianconero, ce ne andremo a giocare contro la grande Milano il 14 febbraio”.

Fonte: pallacanestrovarese.it & virtus.it

Segui Vu Nere Bologna su Facebook

Non perderti i nostri contenuti su Facebook: clicca "Mi Piace" e non perderti nessun aggiornamento in tempo reale!


This will close in 10 seconds