EuroLega, le pagelle di Panathinaikos-Virtus Bologna 88-85

I bianconeri capitolano ad Atene in una gara combattuta e, senza ombra di dubbio, incredibile. Le Vu Nere partono bene, subiscono nei quarti centrali per rientrare nell’ultimo periodo e infine perdono nel supplementare. Una partita sporca, brutta e cattiva quella dell’Oaka, dove alla fine i più furbi sono gli avversari. Di seguito le pagelle:

Daniel Hackett 7+: difesa, leadership e anche un ottima applicazione in fase offensiva. Non a caso Scariolo lo tiene in campo in tutti i momenti decisivi, nei quali l’ex Cska ripaga la fiducia con una tripla nell’ultimo minuto dell’overtime. Una partita molto efficace nella quale conquista anche sette falli, anche se l’errore finale su Paris Lee grida vendetta.

Alessandro Pajola 5,5: paga un po’ di stanchezza. Gioca meno del solito, solo 14′, e non riesce ad incidere più di tanto.

Nico Mannion s.v.

Milos Teodosic 7: il mago serbo continua ad essere centellinato e ad agire da specialista offensivo. Anche stasera fa il suo, segnando 12 punti e servendo 5 assist ai compagni. In più, mette una tripla decisiva alla fine dei regolamentari che a causa delle disattenzioni finali non porta la Virtus alla vittoria. Purtroppo, registra 4 perse e fallisce il tiro sulla sirena.

Iffe Lundberg 7,5: quasi 30′ in campo, sicuramente uno dei più positivi. Mette a referto 14 punti e 8 assist, rimanendo costante nel corso del match e tirando con discrete percentuali.

Marco Belinelli s.v.

Isaïa Cordinier 6-: subito fuori per problemi di falli, migliora ma non morde nella ripresa. La versione recente di Isaïa è lontana parente del giocatore visto questa sera. Con l’assenza di Shengelia destinata a protrarsi, per vincere la Virtus ha bisogno di un Cordinier formato mvp.

Kyle Weems 5: brutta prestazione dell’esterno americano. Lo staff tecnico lo fa giocare molto poco e Kyle non riesce ad incidere, chiudendo a 0 punti.

Semi Ojeleye 8: statement game dell’ex Clippers. È raro vedere giocatori provenienti dal nuovo continente adattarsi così in fretta ad una competizione come l’Eurolega. Era in dubbio prima della gara a causa di una contusione al polpaccio, torna a Bologna da migliore in campo. A fine partita, il tabellino recita 19 punti e 5 rimbalzi.

Jordan Mickey 6,5: Jordan non ripete la grandissima prova di giovediì scorso, ma non sfigura. Non segna tantissimo, solo 5 punti, ma prende 10 rimbalzi contro i fisici lunghi avversari.

Mam Jaiteh 6,5: apro un discorso serio in cui cerco di mantenermi il più razionale possibile. La partita di Jaiteh è da 8 pieno, finalmente lo si è rivisto ad alto livello. In attacco segna 20 punti facendo sempre la cosa giusta, in difesa è ordinato e riesce a contenere lo strapotere fisico del duo Gudaitis- Papagiannis. Ovviamente, c’è un però. Il buon Mam riceve una palla a un metro dal canestro per chiudere la partita a 20 secondi dalla fine e incredibilmente non schiaccia, alzando un layup impreciso che viene sputato dal ferro. Per non farsi mancar nulla, completa l’opera ad inizio supplementare con una sanguinosa persa che rida vigore ad un Pana disorientato. La prestazione è ottima, ma certi errori a questi livelli non sono ammessi.

Ismaël Bako 5: il belga non convince e rimane in campo poco, non riuscendo ad essere un fattore per la sua squadra. Venerdì ha la sua occasione per rifarsi in un Paladozza esaurito.

Sergio Scariolo e staff tecnico 7: nonostante il calo generale nella parte centrale della partita che è da evitare ad ogni costo (55 punti tra secondo e terzo quarto), il coach bresciano porta la sua squadra vicino alla terza vittoria consecutiva. Ancora una volta le rotazioni sono ottime, così come l’alternanza Teodosic-Cordinier nei minuti finali. La sensazione è che con Shengelia questa squadra avrebbe tutto un altro valore, per possibilità tecniche e per mentalità. Anche stasera sbagliano poco o nulla. Inoltre, è un vero piacere avere un allenatore in grado di essere cordiale nell’intervista post-partita anche dopo una sconfitta così bruciante. Come direbbe Cassano di Bari, sciapò.

Nel dettaglio: passi di Bacon in penetrazione, dubbia palla a due non fischiata con Mickey, scarico fuori, Papagiannis mette le fondamenta in area commettendo infrazione di tre secondi, Williams con una gran tripla. Vince il Pana!

You may also like...

Segui Vu Nere Bologna su Facebook

Non perderti i nostri contenuti su Facebook: clicca "Mi Piace" e non perderti nessun aggiornamento in tempo reale!


This will close in 10 seconds