Qualificazioni Mondiali, 2ª giornata: vincono Italia, Francia e Spagna, cade la Serbia

Pajola e Tessitori trovano la prima vittoria con l’Italia, Cordinier e Jaiteh fanno 2 su 2 con la Francia alla Serbia non basta Teodosic.

Seconda giornata delle qualificazioni per i Mondiali 2023 in archivio. Sono stati 6 i virtussini impegnati in questa prima finestra di Novembre: Pajola (Italia), Tessitori (Italia), Teodosic (Serbia), Cordinier (Francia), Jaiteh (Francia) e coach Scariolo (Spagna). Tra domenica 28 e lunedì 29 novembre si è disputata seconda giornata di ogni girone, andiamo a vedere insieme i risultati.

GRUPPO A, BELGIO-SERBIA: 73-69
Dopo la sofferta vittoria casalinga contro la Lettonia (101-100) la Serbia cada e Mons contro il Belgio per 73-69. Milos Teodosic mette a referto 14 punti ma con 5/12 dal campo (1/3 da 2 e 4/9 da 3), 8 assist e 2 rimbalzi chiudendo così con 12 di valutazione. Dopo le prime due giornate il gruppo A è guidato quindi proprio dal Belgio (4 punti) mentre la Serbia è al 2° posto con 1 vittoria, 1 sconfitta e 3 punti conquistati. 

Classifica: 1. Belgio (2-0, 4 pts), 2. Serbia (1-1, 3 pts), 3. Lettonia (1-1, 3 pts), 4. Slovacchia (0-2, 2 pts)
Teodosic: 17.5 ppg, 2.0 reb, 8.5 apg

GRUPPO E, UNGHERIA-FRANCIA: 54-78
Due su due per la Francia. I transalpini dopo il successo tra le mura amiche di Pau contro il Montenegro (73-67) vince nettamente a Kaposvar contro l’Ungheria per 54-78. Isaia Cordinier veste più i panni di assist-man che quelli di finalizzatore rispetto alla prima uscita e chiude con 2 punti, 3 rimbalzi, 7 assist e 10 di valutazione (ma +21 di plus/minus). Buona la prova di Mam Jaiteh che invece mette a referto 15 punti con il 100% dal campo (7/7 da 2) e il 50% dalla lunetta (1/2). Il pivot francese aggiunge anche 3 rimbalzi, 2 stoppate e 1 assist per una valutazione finale di 17.

Classifica: 1. Francia (2-0, 4 pts), 2. Montenegro (1-1, 3 pts), 3. Ungheria (1-1, 3 pts), 4. Portogallo (0-2, 2 pts).
Cordinier: 9.0 ppg, 5.5 rpg, 5.5 apg.
Jaiteh: 12.5 ppg, 3.5 rpg, 1.0 apg.

GRUPPO H, ITALIA-OLANDA: 75-73
Al Mediolanum Forum l’Italia trova il primo successo di queste qualificazioni battendo con sofferenza l’Olanda di Maurizio Buscaglia per 75-73. Alessandro Pajola e Amedeo Tessitori partono in quintetto anche in questo match: il primo chiude con 7 punti, 3 rimbalzi, 3 assist, 2 recuperate e 7 di valutazione mentre il pivot con 13 punti, 4 rimbalzi, 2 assist e 16 di valutazione. Gli azzurri riscattano quindi il k.o. di San Pietroburgo contro la Russia, gara persa per 92-78.

Classifica: 1. Russia (2-0, 4 pts), 2. Italia (1-1, 3 pts), 3. Islanda (1-1, 3 pts), 4. Olanda (0-2, 2 pts)
Pajola: 5.5 ppg, 2.5 rpg, 1.5 apg
Tessitori: 16.0 ppg, 5.0 rpg e 2.0 apg.

GRUPPO G, MACEDONIA DEL NORD-SPAGNA: 65-94
Ancora tutto facile per la Spagna di coach Sergio Scariolo. Le furie rosse dopo il netto successo in trasferta contro la Macedonia del Nord (65-94) si ripete anche a Jaen battendo la Georgia per 89-61. MVP del match sempre Yankuba Sima che mette a referto 10 punti, 8 rimbalzi, 1 assist e 17 di valutazione.

Classifica: 1. Spagna (2-0, 4 pts), 2. Georgia (1-1, 3 pts), 3. Ucraina (1-1, 3 pts), 4. Macedonia del Nord (0-2, 2 pts)

Segui Vu Nere Bologna su Facebook

Non perderti i nostri contenuti su Facebook: clicca "Mi Piace" e non perderti nessun aggiornamento in tempo reale!


This will close in 10 seconds