Serie A, le pagelle di Virtus Bologna-Germani Brescia 84-78

Le pagelle di Vu Nere Bologna al termine di Virtus Bologna-Germani Brescia 84-78, gara valida per la 18ª giornata della LBA Serie A 2022/23.

La Virtus Bologna batte la Germani Brescia 84-78 nel finale e vince la quarta partita della settimana. Il successo dei bianconeri non è da sottovalutare, poiché arrivato sempre in piena emergenza infortuni e contro una squadra piena di talento come quella di coach Magro. Le Vu Nere vincono grazie a Toko Shengelia e ad un super capitan Belinelli, autore di un’ottima prova da 23 punti con grande precisione al tiro. Come spiegato da Scariolo nella consueta conferenza post gara in situazioni difficili come queste c’è bisogno che tutti facciano un passo in avanti. Di seguito le pagelle:

Daniel Hackett 6: solo 14 minuti in campo per Daniel in vista della montagna Barcellona in arrivo giovedì. Per il resto non c’è molto da segnalare, serata di normale amministrazione nella quale gli arbitri gli fischiano alcuni falli inesistenti.

Alessandro Pajola 6,5: gioca anche troppo vista la mole di fatica accumulata ultimamente, ma è sempre un fattore. Anche se in attacco non si vede più di tanto e chiude a 2 punti e 1 assist, nella sua metà campo recupera ben quattro palloni grazie al solito approccio aggressivo.

Nico Mannion 6,5: impreciso al tiro ma tutto sommato efficace. I 3 assist finali sono la testimonianza che la squadra, con lui in regia, gira abbastanza bene. Ci sono purtroppo due problemi: scelte di tiro e continuità, quale sconosciuta.

Marco Belinelli 9: dopo un primo tempo il capitano della Segafredo viene fuori prepotentemente alla distanza. Clamorosa prova balistica del campione Nba 2014 che segna 23 punti con incredibile precisione al tiro. Nel momento del bisogno, in seguito ad una marea di critiche ricevute nella prima parte della stagione, il Beli sta dimostrando ancora una volta a tutti che le regole le sceglie lui. Sentiti complimenti, soprattutto per l’esempio e la disponibilità.

Kyle Weems 7: partita di sacrificio e lotta dell’americano col numero 34. Scariolo lo tiene in campo per ben 30 minuti e lui, oltre che con una buona mentalità in difesa, lo ripaga segnando 10 punti con canestri pesanti nel terzo quarto. Le assenze di Cordinier e Ojeleye fanno di Kyle la nuova ala piccola titolare delle Vu Nere, come negli anni passati.

Awudu Abass 6: Abi sbaglia in attacco ma per la prima volta gioca “veramente”, cioè in momenti decisivi. Per ora basta così.

Toko Shengelia 8,5: altra eccellente prestazione di Toko che sta aumentando i giri del motore proporzionalmente alla sua forma fisica. Nel primo tempo fa letteralmente quello che vuole, dominando in entrambe le fasi e trascinando i compagni. 18 punti e 8 rimbalzi alla sirena.

Jordan Mickey 6,5: l’ex Real riscatta con un buon finale una partita giocata così così. Il periodo alle sue spalle non è stato certo facile ma Jordan, con l’aiuto dei compagni e la fiducia dell’allenatore, sembra sentirsi di nuovo a suo agio almeno in campionato.

Mam Jaiteh 5,5: 18 minuti in cui alterna cose buone e altre meno buone. Anche a lui vengono fischiati falli imbarazzanti.

Ismaël Bako 6: ormai, da qualche settimana, il belga è innegabilmente più concentrato in Eurolega che in campionato. La prestazione odierna (4 punti e 7 rimbalzi) non è male, ma ci sono alcuni momenti durante la gara che lasciano davvero il tempo che trovano.

Gora Camara s.v.

Sergio Scariolo e staff tecnico 8: gli infortuni sono sempre più numerosi e gravi ma la Virtus di Scariolo continua a vincere. Quattro partite importanti, da domenica a domenica, quattro successi per rilanciarsi trovando soluzioni anche nelle situazioni più complicate. Oggi ringrazia Belinelli e Shengelia, ufficialmente tornati al top e decisivi. Giovedì arriva il Barcellona e torneranno Teodosic e Lundberg. È tempo di sognare?

https://www.vunerebologna.it/category/sala-stampa-2/