5° Giornata Serie A Poste Mobile: Umana Reyer Venezia-Segafredo Virtus Bologna: 94-75

Seconda sconfitta consecutiva per la Segafredo Virtus Bologna che viene battuta per 94-75 dall’Umana Reyer Venezia. Le V Nere crollano al Taliercio dopo un primo quarto equilibrato e chiuso solo con due lunghezze da recuperare (21-19). Tonut (21 punti e 23 di valutazione), Vidmar (12+3) e Watt (17+8) ma soprattutto la lunghezza del roster dei lagunari sono la chiave del successo della capolista. A Bologna, che perde per infortunio Martin, non bastano i 22 punti dell’ex Aradori  e il rientro di Qvale (7+5).

Cronaca:
Al Taliercio di Mestre si gioca la 5° giornata della Serie A Poste Mobile tra i padroni di casa dell’Umana Reyer Venezia, capolista e ancora imbattuta, e la Segafredo Virtus Bologna reduce dalla sconfitta casalinga contro la Vanoli Cremona. Coach De Raffaele parte con Haynes, Stone, Bramos, Daye e Vidmar mentre coach Sacripanti risponde con Taylor, Punter, Aradori, M’Baye e Qvale.

La gara viene sbloccata dalla schiacciata Vidmar, Aradori al 2° spara la tripla dall’angolo che regala il primo vantaggio agli ospiti (4-7). La Virtus tocca il +6 al 4° con Qvale e l’1/2 dalla lunetta di M’Baye (6-10) mentre Daye si grava già di 2 falli. Punter spara da fuori l’arco (10-15) ma dall’altra parte un incontenibile Tonut permette alla Reyer di chiudere avanti il primo quarto: 21-19 al 10°.

Kravic inaugura il secondo quarto (21-21) ma in campo c’è un Tonut caldissimo: 28-23 al 12°, 3 su 3 da fuori l’arco per il giocatore della Reyer e timeout Sacripanti. Lo stesso talento italiano aggiorna il massimo vantaggio a +7 (32-25) e successivamente e +9 al 15° (36-27). Al 18° la tripla di Haynes regala ai lagunari la doppia cifra di vantaggio (43-32, +11) mentre la bomba di Watt allarga la forbice a +13 (46-33).  Si va negli spogliatoi sul risultato di 48-35.

Rientrati sul paquet dopo la pausa lunga Vidmar è il protagonista assoluto. Il centro di Venezia regala alla Reyer il +19 (56-37) mentre le V Nere fanno fatica a trovare la retina. Al 25° la prima tripla della gare di Daye vale il +20 (61-41) mentre Tonut continua a rimanere on fire: 64-41, +23 al 28°. I padroni di casa continuano a dominare sotto le plance e da fuori l’arco e il canestro allo scadere di Aradori fissa il punteggio sul 69-50 al 30°.

Biligha fa il nuovo +21 (71-50) e il quarto scivola via comunque senza storia per la Segafredo Virtus Bologna. Al 38° De Nicolao aggiorna il massimo vantaggio a +28 (88-62) e al Taliercio finisce 94-75.

Parziali: 21-19; 48-35 (27-16); 69-50 (21-15); 94-75 (25-25).

Per Venezia: 21+2+3 di Tonut, 17+8 di Watt, 12+7 di Daye, 12+3 di Vidmar e 12+3 di Biligha
Per Bologna: 22+4 di Aradori, 12+4 di Punter, 10+5a di Taylor e 9+7 di Kravic

Segui Vu Nere Bologna su Facebook

Non perderti i nostri contenuti su Facebook: clicca "Mi Piace" e non perderti nessun aggiornamento in tempo reale!


This will close in 10 seconds