6ª Giornata 7DAYS EuroCup, Cedevita Olimpija Ljubljana-Segafredo Virtus Bologna: 101-104

Seconda vittoria consecutiva per la Segafredo Virtus Bologna nella 7DAYS EuroCup: nonostante le tante assenze le V Nere vincono 101-104 sul parquet del Cedevita Olimpija Ljubljana.

Cedevita Olimpija Ljubljana vs Virtus Segafredo Bologna: 101-104
(Q1 25-29; Q2 53-54; Q3 82-82)

Cedevita Olimpija Ljubljana: Pullen 10; Ferrell 24; Ejim 8; Muric 18; Auguste 3; Blazic 15; Hodzic 3; Scuka NE; Omic 18; Radovanovic 2; Habot NE; Rupnik NE. All. Golemac

Segafredo Virtus Bologna: Tessitori 9; Belinelli 21; Pajola 5; Alibegovic 7; Ruzzier 0; Jaiteh 17; Ceron NE; Sampson 1; Weems 15; Teodosic 19. All. Scariolo.

 

 Cronaca:

La Virtù s riprende il cammino in Eurocup in trasferta a Ljubljana, sesta giornata di Regular Season. Teodosic guida gli attacchi della Segafredo, Ferrel quelli sloveni, 8 a 12 Virtus dopo 3′ abbondanti dalla palla a due. Il lungo francese trova i due punti, Weems allunga schiacciando a canestro e obbligando la panchina di casa a chiamare il time out, +8 Bologna (10-18). Teodosic dispensa assist, la Virtus allunga la il Cedevita rimane a contatto delle V Nere, -4 (19-23) a meno di 2′ dalla prima sirena. Tripla di Alexander e tripla di Belinelli che chiudono il primo periodo di gioco, ma Ljubljana è viva e non lascia respirare le V Nere, 25 a 29 dopo 10′. Tessitori inizia alla grande il secondo quarto, trova i tre punti, manda a canestro i suoi compagni e non lascia passare nulla nel pitturato bianconero, Alexander e JaKarr segnano dalla lunetta e la Segafredo si porta sul +11 (28-39), buon inizio per la squadra di Coach Scariolo. Belinelli trova la soluzione dall’arco e mette il libero a disposizione, ma Muric e compagni piazzano il parziale di 6 a 0 obbligando la panchina bianconera a chiamare il time out, partita bella e vibrante, 36 a 43 per le V nere; Muric e Ferrel continuano a segnare, mentre la Segafredo fatica a prendere ble misure agli attacchi biancoverdi, si entra nell’ultimo minuto di gioco sul punteggio di parità (53-53); l’ultimo canestro del primo tempo è un libero di Teodosic che permette alla Virtus di chiudere in vantaggio i primi 20′ di gioco, 53 a 54. I primi 5′ del terzo quarto scorrono veloci, dall’arco Ljubljana prova a prendere il primo vantaggio della gara, la Virtus lotta sotto le plance con Jaiteh, Teodosic segna e la Segafredo torna a -1 (68-67). Fase della partita convulsa, sorpassi e controsorpassi, Belinelli riporta la Segafredo ancora una volta a -1 ma Ljubljana, spinta dal proprio pubblico ora prova a piazzare il break decisivo, nel pitturato fa la voce grossa e a 1′ dalla terza sirena mette la testa in avanti portandosi sul +5 (82-77). Belinelli trova i tre punti, il centro nella Nazionale si immola in difesa e Weems chiude la rimonta virtussina, sirena sul punteggio di 82-82. Gara in completo equilibrio fino a quando Alibegovic ed Alexander piazzano il break che vale il +4 virtussino (85-89) a meno di 7′ dal termine; altra grande azione di Alexander che ruba il pallone e si invola a canestro, Belinelli trova canestri pesanti e Jaiteh stoppa tutto quello che passa nella sua zona. Teodosic segna e la Virtus si porta a +6 a 2’e 30” dalla fine. Weems segna e tutta la panchina bianconera salta in piedi, mette il bonus che vale il +8 (92-100) per i suoi compagni. Il Cedevita blocca gli attacchi bianconeri e manda in lunetta Belinelli ed Alexander, gli sloveni lottano e fino alla fine rimangono in partita portandosi sul -3 (101-104) a 8” dalla fine. La tripla di Lubiana non trova neanche il ferro allo scadere. Vince la Virtus, 101-104.

Segui Vu Nere Bologna su Facebook

Non perderti i nostri contenuti su Facebook: clicca "Mi Piace" e non perderti nessun aggiornamento in tempo reale!


This will close in 10 seconds