La prima disastrosa partecipazione della Virtus Bologna in EuroCup

Quella della stagione 2020/21 sarà la terza partecipazione all’EuroCup per la Virtus Bologna, la seconda consecutiva.

Nella scorsa edizione la compagine di coach Sasha Djordjevic era la grande favorita per la vittoria finale e i bianconeri avevano raggiunto i quarti di finale dove avrebbero dovuto affrontare l’AS Monaco, già battuto in regular season sia a Bologna che nel Principato. Il bilancio Europeo delle V Nere era di 12 vittorie in 16 gare disputate

Ma la prima partecipazione della Virtus Bologna in EuroCup non fu altrettanto “gloriosa”.

È la stagione 2003/04 e solo 2 anni prima, nel 2001, i bianconeri conquistavano il Grande Slam vincendo in sequenza cronologica Coppa Italia, EuroLega e Scudetto. Ma dopo aver raggiunto l’Olimpo del basket un mix di problemi societari ed economici (lodo Becirovic) trascinano il club dell’Arcoveggio nel baratro. Il 4 Agosto 2003 il consiglio Federale della FIP radia la Virtus Bologna e la esclude da tutti i campionati nazionali e solo l’intervento di Claudio Sabatini salva i bianconeri dal fallimento.

Dopo varie vicissitudini le V Nere si ritrovano quindi a giocare in LegaDue e nella giovane ULEB Cup (fondata nel 2002 e vecchia denominazione dell’EuroCup).

La WWF (sponsor per l’Europa) viene inserita nel Gruppo D insieme a DKV Joventut Badalona, Hapoel Migdal Jerusalem, Telekom Bonn, FMP Belgrade e Royal Verviers Pepinster.

L’esordio arriva l’11 Novembre 2003 sul parquet spagnolo del Palau Olimpic de Badalona contro la Joventut. La compagine guidata da Giampiero Ticchi vince per 70-78 con i 25 punti di Charles Smith e i 12 punti del capitano David Brkic. 

L’entusiasmo però dura poco perchè i bianconeri dopo la vittoria in Spagna subiscono 3 sconfitte consecutive contro Royal Verviers Pepinster (66-72), Hapoel Migdal Jerusalem (71-79) e FMP Belgrade (84-53) aggravando subito la situazione in classifica. Nel frattempo in panchina ritorna Alberto Bucci che fa l’esordio proprio nella sconfitta casalinga contro gli israeliani che poi vinceranno la coppa in finale contro il Real Madrid.

Il 9 Dicembre 2003 la Virtus ritorna al successo contro i tedeschi del Telekom Bonn di Rimantas Kaukenas. Al PalaMalaguti le V Nere vincono per 98-73 con i 29 punti del solito Charles Smith. Quella contro i rosanero rimarrà però l’unica vittoria casalinga dei bianconeri in EuroCup.

La regular season procede con altre 4 sconfitte consecutive e si chiude il 27 Gennaio 2004 con la vittoria esterna in Germania contro Bonn per 70-82, bissando quindi il successo casalingo della 5° giornata. Senza Smith in miglior marcatore della Virtus è Samuele Podestà che confeziona una gara da 19 punti e 3 rimbalzi alla Hardtberghalle.

L’avventura in ULEB Cup si conclude quindi con un bilancio di 3 vittorie e 7 sconfitte, lo stesso del Royal Verviers Pepinster e Telekom Bonn, e che posizionano i bianconeri al  5° posto in classifica.

Segui Vu Nere Bologna su Facebook

Non perderti i nostri contenuti su Facebook: clicca "Mi Piace" e non perderti nessun aggiornamento in tempo reale!


This will close in 25 seconds