La Virtus Bologna vince la Basketball Champions League: Iberostar Tenerife k.o. 73-61

La Virtus Bologna batte l’Iberostar Tenerife e alza al cielo la coppa della Basketball Champions League. Kevin Punter MVP delle Final Four.

FINALE Basketball Champions League
Final Four Anversa 2019
Segafredo Virtus Bologna-Iberostar Tenerife: 73-61

Ad Anversa la Segafredo Virtus Bologna vince la Basketball Champions League battendo per 73-61 l’Iberostar Tenerife. Dopo l’EuroChallenge e a distanza di 10 anni le V Nere ritornano a vincere un titolo europeo, il 5° della sua storia. 
I bianco-neri partono forte sin da subito spinta dai punti di Punter e M’Baye mentre nel secondo tempo soffrono il rientro degli spagnoli che trovano il -6 dopo essere stati sotto anche di 18 punti. Nel finale però è ancora Punter ad essere decisivo, che vince la sua seconda BCL consecutiva. A Bologna può iniziare la festa.

Cronaca:
Allo Sportpaleis di Anversa si gioca la finalissima delle Final Four della Basketball Champions League tra Segafredo Virtus Bologna e Iberostar Tenerife. Le V Nere in semifinale hanno battuto il Brose Bamberg per 67-50 mentre gli spagnoli i padroni di casa del Telenet Giants Antwerp per 70-54.
Coach Djordjevic parte con Taylor, Punter, Martin, M’Baye e Moreira mentre coach Vidorreta con San Miguel, Brussino, Staiger, Abromaitis e Cotton.

Parte forte la Virtus che produce un parziale di 7-0 firmato da Martin, M’Baye e Punter mentre Abromaitis dalla lunetta smuove la retina per Tenerife. Due triple consecutive di Punter e il canestro di M’Baye portano il punteggio sul 15-2 al 5°. Le V nere ritrovano il +12 grazie alla tripla e la schiacciata di M’Baye e chiudono il primo quarto sul 20-8.
La seconda frazione si apre con il canestro di Beiran a cui risponde Kravic con la schiacciata del 22-10. Tenerife prova a recuperare lo strappo tirando senza fortuna da oltre l’arco (0/10 al 12°) e allora M’Baye trascina le V Nere sul +18 al 16° (32-14). Gli spagnoli aumentano di intensità e di fisicità il loro gioco (35-21 al 18°), Gillet trova la prima tripla per l’Iberostar (37-24) ma all’intervallo si va con Bologna che conduce per 38 a 24.

Al rientro sul parquet dopo la pausa lunga Punter piazza la giocata da 4 punti (42-24) mentre Iverson prova a tenere vivi i giallo-neri lavorando e sgomitando nel pitturato. La schiacciata di Moreira vale il 47-29, Abromaitis si sblocca e la giocata da 4 punti di White porta Tenerife sul -9: 48-39 al 25°.
Gli spagnoli fanno sentire il fiato sul collo alla Segafredo ma Aradori permette ai bianco-neri di chiudere il terzo quarto avanti di +14: 58-44 al 30°.
La bomba di Abromaitis e la tripla di Bassas regalano il nuovo -10 a Tenerife (60-50) mentre la Virtus commette qualche ingenuità di troppo. Con l’uscita di Taylor (4° fallo), Chalmers prova a prende per mano Bologna ma il canestro di Gillet vale il -8 Iberostar al 36° (62-54).
Taylor commette il suo 5° fallo, Abromaitis fa -7 (64-57), Sa Miguel finisce la sua gara, Beiran porta a -6 i giallo-neri (65-59) ma Chalmers segna il canestro del 67-59 al 39°.
M’Baye e Punter però mettono la parola fine alla gara e la Virtus Bologna batte l’Iberostar Tenerife per 73-61 e vince la Basketball Champions League.

Parziali: 20-8; 38-24 (18-16); 58-44 (20-20); 73-61 (15-17)

TABELLINO
Segafredo Virtus Bologna: Aradori 9, Chalmers 8+2+3, M’Baye 16+3, Morerira 4+4, Punter 26+7+1, Baldi Rossi 0+2, Cappelletti n.e., Cournooh, Kravic 4+5, Martin 2+2, Pajola n.e., Taylor 4+3+5.
Iberostar Tenerife: Abromaitis 18+8+2, Bassas 5+2+2, Beiran 5+7+3, Gillet 3+2+2, White 4, Brussino 2, Iverson 11+9, Niang 2, Richotti n.e., Saiz 1, San Miguel 3+2, Staiger 3.

Foto: Basketball Champions League

Segui Vu Nere Bologna su Facebook

Non perderti i nostri contenuti su Facebook: clicca "Mi Piace" e non perderti nessun aggiornamento in tempo reale!


This will close in 10 seconds