Ufficiale, Stefan Nikolic si lega all’Acqua S. Bernardo Cantù

Stefan Nikolic dopo due stagioni con la Segafredo Virtus Bologna riparte con un contratto biennale con l’Acqua S.Bernardo Cantù.

Dopo essere diventato free-agent, Stefan Nikolic riparte dall’Acqua San Bernardo Cantù in Serie A2. L’ala serba di formazione italiana, dopo due stagioni da pro con la Segafredo Virtus Bologna, prova a ritrovare minuti importanti scendendo di categoria. Per il prodotto delle V Nere e Stella Azzurra contratto biennale sino al 2023.

Il comunicato della società brianzola:

Pallacanestro Cantù è lieta di annunciare l’ingaggio biennale dell’ala serba di formazione italiana, classe 1997, Stefan Nikolic, 203 centimetri per 95 chili. 24 anni, nativo di Belgrado, Nikolic è cresciuto in patria nel settore giovanile della Stella Rossa, salvo trasferirsi presto in Italia alla corte della Virtus Bologna, con cui ha vinto due scudetti: uno più recente, lo scorso giugno in finale contro Milano; e l’altro con l’U17 bianconera, nel 2014. Con le “Vu Nere”, inoltre, ha esordito in EuroCup, collezionando in tutto nove presenze.

La scheda

Giocatore dalle spiccate capacità atletiche, Nikolic è un elemento duttile che ama giocare ad alti ritmi e ad alta intensità. Grazie alle sue doti fisiche e alla sua conoscenza del gioco, può indifferentemente ricoprire entrambi gli spot di ala e garantire un buon contributo a rimbalzo.

La carriera

Dopo un brillante percorso nelle giovanili della Virtus Bologna – che da MVP trascina sino alla conquista del tricolore U17 grazie a 26 punti in finale – si trasferisce nel vivaio della Stella Azzurra Roma, debuttando successivamente in Prima Squadra nel campionato di Serie B. L’annata seguente firma con l’Orlandina, che lo gira però in prestito a Napoli per permettere al giocatore di completare i quattro anni utili per ottenere la formazione italiana. Con 13 punti, 5.8 rimbalzi e 1.8 assist di media in regular season e più di 15 punti e 6 rimbalzi a partita nei playoff, Nikolic è tra i principali protagonisti della promozione dalla B alla A2 del team campano, con cui vince anche una Coppa Italia di categoria, venendo nominato MVP del torneo. Al termine del 2016-‘17, inoltre, vince anche il premio come “Miglior U21” della Serie B. Sotto il Vesuvio, Nikolic resta un’altra stagione in prestito, riuscendo a mantenere la doppia cifra nei punti nonostante il salto di categoria (10.7 di media in circa 28’ di impiego a partita). Conclude l’annata 2017-’18 alla Poderosa Montegranaro, che lo ingaggia come rinforzo in vista dei playoff. Nell’estate del 2018 resta in A2 ma cambia ancora canotta, approdando a Udine. Con i friulani viaggia a 5.7 punti e 3.3 rimbalzi di media in 17’ a partita, in regular season; nei playoff, invece, si scatena, raddoppiando quasi tutte le sue statistiche. È dunque meritato, nell’estate successiva, il suo ritorno in Virtus: in maglia Segafredo vive un biennio importante, culminato con la vittoria dello scudetto, in cui ha l’occasione di maturare ulteriore esperienza e di condividere lo spogliatoio con grandi campioni.

«Stefan è un atleta formidabile – ha commentato Fabrizio Frates, direttore tecnico di Pallacanestro Cantù – che, dopo due anni di sviluppo alla Virtus Bologna, vuole cercare una sua dimensione definitiva in termini di ruolo e responsabilità; e a Cantù, squadra ambiziosa, può trovare tutto questo».

«Cantù è una piazza storica – ha aggiunto Nikolic – e sono davvero fiero di fare parte di questo progetto. È stata la telefonata avuta con coach Sodini a convincermi della serietà del progetto e della reale ambizione del club. I miei obiettivi personali a lungo termine e i miei valori combaciano con quelli della società e questa condivisione di ambizioni è stata senz’altro determinante. Un’ambizione che, personalmente, credo renderà il nostro cammino motivante e funzionale».

Segui Vu Nere Bologna su Facebook

Non perderti i nostri contenuti su Facebook: clicca "Mi Piace" e non perderti nessun aggiornamento in tempo reale!


This will close in 10 seconds