Pagelle: Segafredo Virtus Bologna-Happy Casa Brindisi

Segafredo Virtus Bologna-Happy Casa Brindisi: le pagelle ai giocatori bianco-neri.

Le pagelle ai giocatori della Segafredo Virtus Bologna a cura di “Vu Nere Bologna”.

Amath M’Baye 5: Il francese sblocca la gara e nel terzo quarto sembra dare la scossa giusta alla squadra poi però si perde insieme ai suo compagni. Unico giocatore della Virtus in doppia cifra (10 punti) a cui aggiunge anche 2 recuperate e 3 assist. Non bastano però per battere la sua ex squadra.

Brian Qvale 5: Posto tra le rotazioni conquistato con merito visto le ultime uscite di Moreira. Il lungo americano non giocava in Serie A dal 6 Gennaio e nel primo tempo risulta più efficace nel pitturato rispetto ad un Kravic allo sbando. Chiude con 9 punti e 3 rimbalzi in 12 minuti.

Filippo Baldi Rossi 5: I giochi offensivi di Brindisi mettono in difficoltà tutto il reparto lunghi della Virtus. L’ala bolognese prova a sgomitare mettendo a referto 7 punti, 2 rimbalzi, 3 recuperate e 1 assist ma è poco nel deserto offensivo della Virtus.

Kelvin Martin 4,5: La sua energia si fa sentire solo nel primo quarto quando le due squadre corrono a ritmi altissimi. Poi però Moraschini l’offusca mentalmente e fisicamente.

David Cournooh 4,5: Serata difficile anche per l’esterno di Villafranca che ha il compito di fermare Banks, il suo ex compagno di squadra. Serata storta in entrambe le metà campo.

Alessandro Cappelletti 4,5: Djordjevic lo preferisce a Pajola e il ragazzo prova a limitare, con pochi risultati, i danni.

Tony Taylor 4: 7 punti, 3 rimbalzi e 2 assist il suo bottino ma nelle ultime uscite troppo spento e poche soluzioni nelle mani e nella testa e la squadra ne risente.

Mario Chalmers 4: Non riesce ad essere un fattore in questa squadra. Contro Brindisi quando potrebbe provare soluzioni personali preferisce scaricare e viceversa. Confuso.

Dejan Kravic 4: 6 Il serbo ha la valutazione più alta di squadra (13) con i 6 punti, 6 rimbalzi e 2 recuperate messi a referto. Però il lungo viene letteralmente beffato in ogni modo da John Brown che giganteggia al PalaDozza. Portato a spasso.

Pietro Aradori 4: Involuzione del capitano della Virtus nelle ultime settimane. L’azzurro sembra scontento e spesso frustato in campo. Al tiro i numeri sono impietosi anche oggi: 2 su 9 dal campo.

Foto: Arianna Totaro

Lascia un commento

Segui Vu Nere Bologna su Facebook

Non perderti i nostri contenuti su Facebook: clicca "Mi Piace" e non perderti nessun aggiornamento in tempo reale!


This will close in 10 seconds