Segafredo Virtus Bologna-Virtus Roma: la sala stampa della vigilia

Le parole di coach coach Djordjevic e di coach Bucchi alla vigilia di Segafredo Virtus Bologna-Virtus Roma.

Le dichiarazioni in sala stampa di coach Sasha Djordjevic e di coach Piero Bucchi alla vigilia di Segafredo Virtus Bologna-Virtus Roma, gara valida per la 1° giornata della Serie A LBA 2019/20.

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA
Coach Sasha Djordjevic: “Dobbiamo avere lo stesso approccio avuto nel memorial Porelli, non solo nella prima giornata di campionato per tutta la stagione. La prima gara è molto importante, ritroviamo il nostro pubblico e lo scorso anno l’abbiamo salutato con una bella vittoria contro Varese”. 

“L’assenza di Jefferson per loro potrà pesare però hanno un giocatore come Dyson: un giocatore importante e imprevedibile, il loro asso nella manica. Coach Piero Bucchi è un coach molto esperto e lo rispetto tantissimo e so che sicuramente non avrà fatto vedere tutto sulla sua squadra in queste prime uscite”.

“Siamo attenti sul mercato e spero di aggiungere qualcosa per evitare queste problematiche possibili anche nel futuro e non vogliamo avere problemi”.

“Teodosic in nazionale fin quando si è allenato con noi in nazionale ha avuto un buon atteggiamento e dispiace ora non averlo in questo inizio di stagione. Deve avere un po’ di tempo per ritrovare la forma giusta”.

“Nel bene e nel male la leadership di Markovic si vede e per noi sarà un giocatore importante”.

“Io accetto tutte le sfide possibili, Milano è la favorita ed è una storia a parte ma è un modello da seguire a livello tecnico e organizzativo. Non siamo solo noi ad avere il ruolo di di anti-Milano, innanzi tutto c’è Venezia, loro sono i campioni d’Italia in carica.”

“La stagione sarà lunga ma cercheremo di lavorare nel miglior modo possibile ma il campionato italiano deve capire dove vuole arrivare: è più importante la quantità o la qualità? Quindi prima o poi anche noi dovremmo dire la nostra.”

VIRTUS ROMA
Coach Piero Bucchi:È un piacere, mio e della squadra, questo ritorno in Serie A che ci siamo conquistati lo scorso anno, e dobbiamo onorarlo con grande entusiasmo: per diversi dei nostri ragazzi sarà l’esordio e avranno quel pizzico d’emozione, naturale in questi casi, che poi svanirà alla palla a due”.

“A Bologna ci aspetta un impegno sicuramente difficile ma anche stimolante in casa di una delle squadre che sono chiaramente tra le pretendenti al titolo assieme a Milano e Venezia; noi, consapevoli della difficoltà che rappresenta questa gara, dobbiamo affrontare la sfida con la massima determinazione e voglia di fare bene”

Lascia un commento