Caso Vince Hunter, AD Baraldi: “Non c’erano più le condizioni per continuare”

L’AD della Segafredo Virtus Bologna Luca Baraldi parla per la prima volta del taglio di Vince Hunter.

Intervistato da “Stadio”, l’AD Luca Baraldi parla per la prima volta del taglio di Vince Hunter. Il lungo nativo di Detroit, dopo aver firmato un nuovo biennale con la Segafredo Virtus Bologna, è stato licenziato in seguito alla squalifica di 3 mesi imposta dalla Procura Nazionale Antidoping dopo la positività al Carboxy THC riscontrata dopo Gara 4 della Finale Scudetto contro l’AX Armani Exchange Milano.

Io, Ronci e Scariolo abbiamo condiviso che non ci fossero le condizioni per proseguire il rapporto, il coach ha anche telefonato direttamente al giocatore per spiegare le ragioni di questa scelta. I tifosi devono aver fiducia, gli avevamo rinnovato il contratto 15 giorni prima, non siamo diventati matti all’improvviso. Fosse accaduto in un altro momento, avrebbe potuto mettere a rischio il risultato di una stagione e l’attesa dei tifosi Virtus di vincere lo scudetto dopo 20 anni. E poi dobbiamo essere un esempio di sport, anche per i giovani”

Ufficiale, Vince Hunter tagliato dalla Virtus Bologna

Foto: Giulia Pesino

Segui Vu Nere Bologna su Facebook

Non perderti i nostri contenuti su Facebook: clicca "Mi Piace" e non perderti nessun aggiornamento in tempo reale!


This will close in 10 seconds