EuroLega 2022/23: le pagelle alla Virtus Bologna

Le pagelle o meglio dire il “pagellone” ai giocatori della Segafredo Virtus Bologna dopo la stagione giocata nella Turkish Airlines EuroLeague.

Foto: virtus.it

La Segafredo Virtus Bologna ha chiuso al 14° posto in classifica la Turkish Airlines EuroLeague 2022/23 con un bilancio di 14-20. Le Vu Nere hanno battuto l’EA7 Emporio Armani Milano (in casa e in trasferta), l’ALBA Berlino (in casa e in trasferta), il Barcellona (trasferta), il Real Madrid  (in trasferta), il Fenerbahce (in casa), il Maccabi Tel-Aviv (in casa), il Cazoo Baskonia Vitoria-Gasteiz (in casa), il Panathinaikos Atene (in casa), il Valencia Basket (in casa), la Stella Rossa Belgrado (in casa), il Bayern Monaco (in casa), e l’ASVEL Villeurbanne (in trasferta). Ecco il pagellone ai giocatori della Virtus Bologna per la loro stagione in EuroLega:

Isaïa Cordinier 6,5: il francese è decisivo nelle vittorie sui parquet di Real Madrid e ASVEL Villeurbanne ma anche nei successi casalinghi contro Valencia, Maccabi Tel-Aviv e Stella Rossa. Si comporta bene nel ruolo ricamato da coach Scariolo poi purtroppo l’infortunio subito a Lione priva la Virtus Bologna dei suoi uomini migliori nel momento decisivo alla rincorsa ai playoff. La sua energia ed esplosività sarebbe servita come il pane alle Vu Nere.
Medie: 6.6 ppg, 2.5 rpg, 1.5 apg, 0.8 spg, 6.3 PIR (19 gare giocate)

VIDEO | EuroLega, Virtus Bologna: i 15 punti di Cordinier contro il Valencia Basket

Nico Mannion 5,5: l’inizio di stagione lo vive per lo più da spettatore giocando qualche minuto nei minuti finali e a risultato praticamente già deciso. Verso la metà della stagione aumenta il suo minutaggio in campo ma non incide mai davvero se non per la gara vinta in casa contro il Fenerbahce. Sul campo dell’Efes Istanbul fa registrare la sua migliore partita purtroppo a corsa playoff già finita per la Virtus Bologna. Ha sicuramente acquisito esperienza in questa prima avventura. 
Medie: 5.9 ppg, 1.4 rpg, 2.6 apg, 0.4 spg, 5.3 PIR (19 gare giocate)

Marco Belinelli 7,5:
come in campionato anche in EuroLega la prima parte di stagione la vive spesso rilegato in panchina senza un ruolo centrale. Da fine Dicembre però il capitano cambia marcia e diventa l’uomo più decisivo per le Vu Nere. Nelle vittorie fondamentali per vivere il sogno playoff c’è sempre il suo timbro. Sarebbe stato bello vederlo subito in forma e caldo dalle prime uscite europee.
Medie: 10.0 ppg, 1.4 rpg, 1.1 apg, 0.5 spg, 7.5 PIR (21 gare giocate)

VIDEO | EuroLega, Virtus Bologna: la prova di Marco Belinelli contro l’ASVEL Villeurbanne (64-77)



Alessandro Pajola 6,5: la giovane “piovra” bianconera dimostra che può benissimo dire la sua anche in EuroLega. La difesa è il suo punto di forza e per gran parte della stagione è tra i migliori “scippatori” di palloni della competizione. Non si fa disprezzare anche in versione assist-man (10 il suo career-high nella vittoria contro il Fenerbahce) peccato però non vederlo anche più finalizzatore. Anche lui salta il rush finale per i playoff per infortunio.
Medie: 3.1 ppg, 1.8 rpg, 2.5 apg, 1.2 spg, 4.9 PIR (29 gare giocate)

Ismael Bako 5,5: tra gli uomini sempre disponibile per tutta la stagione e comunque è quello meno utilizzato da coach Scariolo. La prova sul parquet del Real Madrid (16 punti, 4 rimbalzi e 22 di valutazione) fanno sperare i tifosi di aver trovato un centro dominatore del pitturato. Il centro belga però non si ripete e qualche bella inchiodata non salvano di certo la sua stagione. 
Medie: 6.1 ppg, 2.6 rpg, 0.4 apg, 0.5 spg, 0.6 bpg, 6.9 PIR (34 gare giocate)


Mam Jaiteh 6: dopo aver dominato in EuroCup molti si aspettavano lo stesso in EuroLega. Il pivot francese prova a fare il suo ma verso la metà di stagione appare molto sfiduciato dei suoi mezzi, una condizione mentale che condiziona le sue prestazioni. Il “sergente” soffre sicuramente l’assenza di Teodosic capace di innescarlo a dovere ma alla fine dei conti risulta comunque il miglior marcatore e rimbalzista delle Vu Nere nella competizione.
Medie: 8.4 ppg, 4.7 rpg, 0.7 apg, 0.6 spg, 0.2 bpg, 9.6 PIR (33 gare giocate)

VIDEO | EuroLega, Virtus Bologna: la prova di Mam Jaiteh contro il Fenerbahce Beko Istanbul

Iffe Lundberg 5-: firma il primo successo in EuroLega contro il Bayern Monaco (13 punti) e sembra essersi preso in mano la Virtus Bologna nella prime uscite stagionali. Poi il danese subisce una involuzione incredibile e le sua prove sono impalpabili. Da uno dei grandi acquisti del mercato e da un giocatore della sua caratura in EuroLega ci si aspettava molto ma molto di più.
Medie: 8.0 ppg, 2.2 rpg, 2.0 apg, 0.7 apg, 8.3 PIR (29 gare giocate)

VIDEO | EuroLega, Virtus Bologna: la prova di Iffe Lundberg a Barcellona


Toko Shengelia 7: salta la prima parte di stagione per infortunio, poi rientra e inizia a dare una grossa mano alla causa. Il georgiano non è quel giocatore che domina come fatto appena arrivato a Bologna lo scorso anno ma la sua esperienza è comunque fondamentale. Toko ha le spalle grandi e lotta spesso da solo nel deserto del reparto lunghi. 
Medie: 9.4 ppg, 3.1 rpg, 3.1 apg, 0.9 spg, 0.4 bpg, 11.5 PIR (23 gare giocate)

VIDEO | EuroLega, Virtus Bologna: la prova di Toko Shengelia contro la Stella Rossa Belgrado (84-72)

Daniel Hackett 7-: giocatore navigato a questi livelli e lo si vede. Sa come giocare e come funziona in EuroLega. Giocatore che porta leadership ed esperienza anche se spesso non troppo supportato dai compagni. L’esterno azzurro fa come sempre il suo “sporco” lavoro. Una tipologia di giocatore che è sempre avere nel proprio roster.
Medie: 6.4 ppg, 2.1 rpg, 2.9 apg, 0.6 spg, 8.0 PIR (32 gare giocate)

VIDEO | EuroLega, Virtus Bologna: la prova di Daniel Hackett contro l’Olimpia Milano (89-84)

 

Leo Menalo s.v.: di certo non ci si aspettava una sua presenza nelle rotazioni. Out per grande della stagione per infortunio. Si toglie la soddisfazione del debutto in EuroLega nel k.o. della Virtus Bologna a Valencia.

Jordan Mickey 4,5: pronti e via il lungo sforna delle prestazioni convincenti anche “grazie” alla assenza di Toko Shengelia. Poi però da metà stagione si perde e anche lui vive una involuzione totale. Se in difesa magari riesce a dare il suo contributo in attacco spesso è disastroso. Doveva essere la punta di diamante del mercato virtussino ma ha deluso le alte aspettative (anche visto il suo cv).
Medie: 7.3 ppg, 4.1 rpg, 0.8 apg, 0.7 spg, 0.7 bpg, 8.2 PIR (32 gare giocate)

VIDEO | EuroLega, Virtus Bologna: i 16 punti di Mickey contro il Valencia Basket


Gora Camara s.v.: EuroLega vista da spettatore in panchina o in tribuna vista la sua giovane età e poca esperienza. Esordisce nella massima competizione nella disfatta della Virtus Bologna a Tel-Aviv e gioca qualche secondo anche nella gara a Istanbul contro l’Efes nel turno successivo.

Kyle Weems 5.5: l’americano gioca due EuroLeghe. Contro le squadre di fascia A il numero 34 bianconero fa fatica a performare anche se non manca di certo l’impegno (quello non è mai mancato a dir la verità). Contro le squadre di fascia B il nativo di Topeka riesce a mettere la sua firma tangibile. 
Medie: 6.2 ppg, 2.8 rpg, 0.9 apg, 0.7 spg, 5.7 PIR (29 gare giocate)

VIDEO | EuroLega, Virtus Bologna: la prova di Kyle Weems contro l’ALBA Berlino (74-96)

Semi Ojeleye 7: il nigeriano alla sua prima esperienza europea si mette subito in luce. Ago della bilancia della Virtus Bologna 2022/23 fermato però dai troppi infortuni stagionali. Mastino in difesa e coraggio da vendere in attacco, insomma non ha paura di nessuno. A Barcellona e Valencia vive le sua migliori gare. Chissà come sarebbe andata la stagione con meno infortuni.
Medie: 10.5 ppg, 3.8 rpg, 0.6 apg, 0.5 spg, 10.8 PIR (24 gare giocate)

VIDEO | EuroLega, Virtus Bologna: la prova di Semi Ojeleye contro Valencia (79-68)

Milos Teodosic 7,5: con il serbo in campo è tutta un’altra Virtus, inutile negarlo (e di certo non lo scopriamo proprio oggi). Trascina letteralmente le Vu Nere e con lui in campo il bilancio in EuroLega è di 12 vittorie e 14 sconfitte. Senza di lui? 2 vittorie e 6 sconfitte. Una bella differenza. Ci tiene sicuramente a far vedere le sua magie al ritorno nella massima competizione europea. Le liti con gli arbitri dimostrano anche quanto ci tenesse a far conquistare alla Virtus più vittorie possibili. Gli infortuni privano i bianconeri del suo uomo migliore nella rincorsa finale ai playoff.
Medie: 10.3 ppg, 1.6 rpg, 6.0 apg, 0.6 spg, 10.5 PIR (26 gare giocate)

VIDEO | EuroLega, Virtus Bologna: la prova di Milos Teodosic contro lo Zalgiris Kaunas

Awudu Abass 6: dopo il lungo stop per infortunio non ci si poteva aspettarsi di più. Abi sicuramente non è al top come il resto della squadra ma ha comunque messo in campo tanta voglia e cuore. 
Medie: 6.7 ppg, 1.0 rpg, 0.7 apg, 0.6 spg, 5.7 PIR (7 gare giocate).

Coach Sergio Scariolo 6,5: la Virtus Bologna vince su campi difficili (Real Madrid e Barcellona per esempio) e in casa cerca di conquistare più vittorie possibili. Purtroppo non ha mai tutti i giocatori a completa disposizione per infortuni (e a volte anche a livello di prestazioni). Sicuramente la sua esperienza mondiale può solo far bene alla causa delle Vu Nere in Europa. 

Andrea Romano

Founder, Editor e SMM di Vu Nere Bologna. Dal 2018 cerco di informarvi via sito e social su tutte le notizie della Virtus Bologna.