Game Preview, Finale F4 BCL: Segafredo Virtus Bologna-Iberostar Tenerife

Il Game Preview di Segafredo Virtus Bologna-Iberostar Tenerife, finale delle Final Four di Anversa della Basketball Champions League.

Siamo all’ultimo e attesissimo atto finale delle Final Four della Basketball Champions League. La finalissima dello Sportpaleis di Anversa decreterà la vincitrice della terza edizione della competizione tra la Segafredo Virtus Bologna e Iberostar Tenerife.
Entrambe le compagini arrivano all’appuntamento da una convincente vittoria nelle semifinali e con tanto entusiasmo che potrebbe regalare alle V Nere un trofeo europeo dopo 10 anni e agli spagnoli il 2° titolo BCL in 3 edizioni.
Palla a due domenica pomeriggio alle ore 18:00 con diretta televisiva su Rai Sport+ HD e EuroSport 2 diretta streaming su EuroSport Player.

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA (ITALIA)

DOPO LA SEMIFINALE: Difesa e concentrazione sono state le chiavi della vittoria della Segafredo Virtus Bologna nella semifinale contro il Brose Bamberg vinta per 67-50. I punti subiti in semifinale rappresentano il minimo stagionale per la Segafredo che era stata capace di fare meglio sono contro il Nanterre della gara di ritorno dei quarti finale: 58 i punti subiti in quella occasione.
Ora le V Nere sono vicine al traguardo e sognano di alzare un trofeo europeo a distanza di 10 anni dall’ultima volta. La partita contro i tedeschi ha riconsegnato soprattutto certezze e valori alla compagine bianco-nera dopo un mese di Aprile decisamente più negativo che positivo.
Mattatore della serata contro il Brose è stato Kevin Punter che con i 21 punti messi a referto ha punito la difesa della formazione di coach Perego e ha consolidato il suo ruolo di miglior marcatore della competizione.
Ma è stata una prova corale quella contro il Bamberg soprattutto nella fase difensiva che ha visto tutti gli effettivi battersi e sgomitare nella propria metà campo.
Coach Djordjevic potrebbe portare in finale gli stessi 12 della semifinale lasciando così in tribuna ancora Brian Qvale.

IL CAMMINO, LA STORIA E I NUMERI IN QUESTA EDIZIONE: Prima presenza alla competizione e obiettivo Final Four raggiunto per la Virtus Bologna che mancava dalle scene europee da 10 lunghi anni.
Le V Nere hanno stupito nella regular season quando ha chiuso il girone d’andata della regular season da imbattuta (7-0) stabilendo così un nuovo record per la BCL: mai nessuna squadra alla prima partecipazione aveva vinto le prime 7 gare (Clicca qui per scoprire di più).

I Bianco-neri hanno poi concluso la regular season al 1° posto (Gruppo D) con un bilancio di 10 vittorie e 4 sconfitte (24 punti) ma rischiando di perdere il primato del proprio girone: decisiva l’ultima giornata contro il Promitheas Patras in casa (98-91 il finale al PalaDozza).
Nelle Round of 16 la Virtus ha incontrato i campioni di Francia del Le Mans Sarthe Basket (4° nel gruppo A con 7V-7S) e dopo il pareggio esterno (74-74) , a cui è conseguito l’esonero di coach Pino Sacripanti, è arrivata la vittoria al PalaDozza per 81-58 con coach Sasha Djordjevic al timone (record positivo di punti subiti).

Nei quarti di finale la Segafredo ha incrociato un’altra formazione il francese ovvero il Nanterre 92. In questo caso la gara d’andata in Francia si è chiusa con la vittoria dei padroni di casa per 83-75 mentre al ritorno Bologna è riuscita a ribaltare il -8 vincendo con il punteggio di 73-58.

In semifinale le V Nere hanno battuto 67-50 il Brose Bamberg.

In questa BCL la Virtus ha tirato con il 47% dal campo (53% da 2, 34.3% da 3) e il 71.3% dalla lunetta, ha catturato di media 36 rimbalzi (26 difensivi e 10 offensivi) e ha distribuito 16 assist di media.

Kevin Punter è il miglior realizzatore di squadra in BCL con 15.4 punti di media in 26.9 minuti di utilizzo, Dejan Kravic è il miglior rimbalzista con 4.5 palloni arpionati di media mentre Tony Taylor è il miglior assist-man con 4.3 passaggi utili smazzati a partita.

In Serie A attualmente la Virtus è 11° in classifica con un bilancio di 14 vittorie e 15 sconfitte e arriva ad Anversa dalla vittoria ottenuta in casa contro la Dolomiti Energia Trentino per 74-69. Nel mese di Aprile, dopo la vittoria su Nanterre però il bilancio è stato di 2 vittorie e 3 sconfitte.

Roster: 0 Punter, 1 Martin, 2 Moreira, 6 Pajola, 7 Taylor, 8 Baldi Rossi, 9 Cappelletti, 11 Kravic, 15 Chalmers, 21 Aradori, 23 Berti, 24 M’Baye, 25 Cournooh, 33 Camara, 41 Qvale. Coach: Sasha Djordjevic.

IL TRAILER DI VU NERE BOLOGNA PER LE F4 DI ANVERSA (SEGUICI SU FACEBOOK)

SEGUI VU NERE BOLOGNA SU FACEBOOK, TWITTER E INSTAGRAM.

IBEROSTAR TENERIFE (SPAGNA)

DOPO LA SEMIFINALE: Gli spagnoli sono i veri veterani della Basketball Champions League con la 3° partecipazione in 3 edizioni. I giallo-neri inoltre possono vantare nel proprio palmarès già un titolo, quello del 2016/17, quando tra le mura amiche del Santiago Martin alzarono al cielo la coppa della prima edizione della competizione.
Tenerife inoltre ha sempre superato la fase a gironi della regular season e quella di Anversa è la 2° Final Four della sua storia (lo scorso anno invece  fu eliminata agli ottavi di finale).

Nella semifinale l’Iberostar ha eliminato i padroni di casa del Telenet Giants Antwerp vincendo 70-54. Un risultato simile a quello ottenuto dalla Virtus Bologna contro il Bamberg in cui la difesa ha avuto la meglio sulla fase offensiva. Protagonista del successo Nicolas Brussino, autore di 17 punti, 4 rimbalzi e 3 assist mentre non ha brillato l’MVP della stagione regolare Tim Abromaitis.

IL CAMMINO, LA STORIA E I NUMERI IN QUESTA EDIZIONE: La compagine di coach Txus Vidorreta ha chiuso al 1° posto il gruppo B con un bilancio di 12 vittorie e 2 sconfitte (26 punti) eguagliando così il record di vittorie nella regular season della scorsa stagione (3° volta consecutiva a chiudere la RS al 1° posto  il proprio girone).

Nelle Round of 16 gli spagnoli hanno affrontato i greci del Promitheas Patras (4° nel girone D della Virtus) perdendo la gara d’andata in terra ellenica per 69-57 ma ribaltando il -12 vincendo in casa per 79-57.

Nei quarti di finale la battaglia è stata contro gli israeliani della Hapoel Jerusalem e anche in questo caso Tenerife è riuscita a capovolgere il risultato negativo della gara d’andata (75-73) vincendo nettamente il ritorno per 81-64.

In semifinale, come detto, l’Iberostar ha eliminato il Telenet Giants Antwerp con il risultato di 70-54.

In questa BCL Tenerife ha tirato con il 48% dal campo (56.7% da 2, 37.2% da 3) e il 75.5% dalla lunetta, ha catturato di media 39 rimbalzi (28 difensivi e 11 offensivi) e ha distribuito 20 assist di media.

L’ala Tim Abromaitis è il miglior realizzatore di squadra in BCL con 10.9 punti di media in 23.5 minuti di utilizzo, il centro Cotton Iverson è il miglior rimbalzista con 6.1 palloni catturati di media mentre la point-guard Ferran Bassas è il miglior assist-man con 4.5 passaggi utili distribuiti ai compagni.

In campionato l’Iberostar Tenerife è 9° in classifica (15V e 15S) mentre la corsa nella Copa del Rey si è conclusa alle semifinali.

Roster: 00 San Miguel, 1 Sraiger, 4 Iverson, 5 Richotti, 7 Niang, 9 Brussino, 10 Bassas, 11 Saiz, 21 Abromaitis, 31 Gillet, 33 Beiran, 34 White. Coach Txus Vidorreta.

STARTING FIVE*
Segafredo Virtus Bologna: Taylor, Punter, Martin, M’Baye, Moreira.
Iberostar Tenerife: San Miguel, Brussino, Richotti, Abromaitis, Iverson.

*probabili quintetti

STATISTICHE&CURIOSITA’

  • Sarà la 3° finale assoluta della storia della Basketball Champions League, la prima con un’italiana in Finale.
  • La Virtus Bologna non ha mai affrontato una compagine spagnola in questa BCL mentre l’Iberostar Tenerife ha incrociato l’Umana Reyer Venezia nella fase a gironi.
  • La Virtus Bologna ha vinto 10 delle 11 gare con 80+ punti messi a referto mentre solo in 3 occasioni su 8 ha vinto segnando meno di 80 punti.
  • La Virtus Bologna è la squadra che ha segnato più punti nel secondo tempo nella stagione regolare: 43.4 punti di media.
  • L’Iberostar Tenerife ha vinto 33 gare delle 34 disputate con 75+ punti segnati.
  • L’iberostar Tenerife è la squadra che ha concesso meno punti agli avversari in tutta stagione.
  • L’Iberostar ha già eliminato un’italiana nelle Final Four: Venezia in semifinale nella stagione 2016/17.
  • Kevin Punter è il miglior marcatore della storia della BCL con 680 punti messi a referto nelle 3 stagioni giocate.

DIRETTA TV/STREAMING
Rai Sport + HD (Canale 57 e 58 del DDT e Canale 227 di Sky)
EuroSport 2 (Canale 211 di Sky)
EuroSport Player (Streaming)

Segui Vu Nere Bologna su Facebook

Non perderti i nostri contenuti su Facebook: clicca "Mi Piace" e non perderti nessun aggiornamento in tempo reale!


This will close in 10 seconds