Openjobmetis Varese-Seagafredo Virtus Bologna: la sala stampa della vigilia

Le dichiarazioni in sala di coach Attilio Caja e di coach Pino Sacripanti alla vigilia di Openjobmetis Varese-Segafredo Virtus Bologna.

Le dichiarazioni in sala di coach Attilio Caja e di coach Pino Sacripanti alla vigilia di Openjobmetis Varese-Segafredo Virtus Bologna.

OPENJOBMETIS VARESE
Coach Attilio Caja:
” Il primo pensiero che mi viene in mente pensando a questa partita contro Bologna è ancora quello che è successo esattamente un anno fa. La partita era quella del 26 dicembre. Quella gara, da parte mia e da parte dei giocatori che erano presenti nella mia squadra, non è stata ancora digerita per com’era maturata la sconfitta con delle decisioni che non erano dovute a situazioni di gioco. Ci siamo sentiti molto rammaricati di com’era andata quella partita e abbiamo ancora questo pensiero riferito a quella gara e quel dispiacere perchè la sconfitta era maturata per delle decisioni che poi dopo, con il tempo, si erano dimostrate a noi sfavorevoli. Questa ingiustizia la ricordiamo ancora.”

“Sappiamo delle grandi qualità individuali di Bologna. La Virtus infatti un roster dal talento notevole: a parte i giocatori NBA, è da tempo che dico che Aradori è il giocatore italiano con maggior talento e con una grande capacità di produrre punti in molti modi differenti. Pietro è un giocatore che ammiro tantissimo e sul quale dovremo focalizzare molto la nostra attenzione. La Virtus poi può contare anche sul talento di Taylor, Punter e M’Baye. Questi giocatori hanno una storia di grande talento tecnico ed atletico che parla per loro: sono atleti che possono fare canestro in tanti modi e su di loro dovremo avere grande concentrazione. A tutto questo poi ci aggiungiamo la grande fisicità di Martin e Kravic”.


“Da parte nostra dovremo fare una partita generosa, combattiva, con il coltello tra i denti. Contro la Virtus non possiamo assolutamente giocare a viso aperto perchè hanno tanto talento fisico e tecnico. Per questo motivo dovremo mettere la partita su una componente agonistica e su un aspetto difensivo importanti. E questo atteggiamento è quello che la mia squadra ha avuto nell’ottima partita che abbiamo giocato mercoledì in Olanda. Contro il Groningen abbiamo giocato una partita molto positiva nella quale siamo riusciti ad avere un grande coinvolgimento di tutti i giocatori in attacco. Abbiamo avuto un contributo da parte di tutti i giocatori: c’è chi l’ha dato nel primo tempo, c’è chi l’ha dato nel secondo. Provare a ripetere quella prestazione per noi sarebbe molto importante. E il coinvolgimento è proprio quello che abbiamo bisogno in una gara di così alto livello, come l’avversario impone. Domenica dovremo fare in modo di essere molto attenti e provare a fare di tutto per cercare di regalare una bella serata a tutti i nostri tifosi”.

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA
Coach Pino Sacripanti:
“La partita contro Varese è una partita molto importante e molto stimolante. Giochiamo contro una squadra con un’identità molto precisa, che ha cambiato poco, mantenendo un’ossatura e un gioco con regole chiare sia in difesa che in attacco. Dovremmo avere un piano partita molto chiaro, sapendo cosa fare anche se giochiamo in un campo molto caldo. Nelle ultime 4 gare abbiamo ottenuto 3 vittorie, cercando di metterci alle spalle il periodo negativo e speriamo che a Varese riusciremo a dare continuità ai nostri risultati”

“Moreira non sarà il salvatore della patria ma è un giocatore che si aggiunge agli altri. Possiamo alternarlo sia in campionato che in coppa. Da lui mi aspetto la presenza a rimbalzo e una buona energia difensiva ma inserirendolo nella squadra senza troppo pressioni. Ci serve per far tornare in condizione Qvale e per qualsiasi altro tipo di problema che potremmo avere con i nostri stranieri. E’ un ragazzo molto disponibile e oggi l’ho visto già più a suo agio. Verrà con noi a Varese ma sceglieremo poco prima della gara se utilizzarlo o meno”

“Varese ha una delle migliore difese del campionato e in casa ha perso una sola gara. Dovremmo essere molto solidi anche in attacco. Non ha una squadra lunghissima ma giocatori che hanno tanto minutaggio. Non dovremmo dargli il ritmo gara e loro partono subito forti sin dal primo quarto, aggredendo subito la partita. Mi dispiace che i nostri tifosi non potranno assistere alla partita perchè ci hanno fatto sentire il loro affetto e calore ovunque siamo andati. Daremo il tutto per tutto anche per loro”

“I nostri obiettivi sono i playoff scudetto e passare il turno in Champions. Sarebbe comunque un dispiacere non qualificarsi alla Coppa Italia anche perchè sarebbe gratificante per noi, il club, il percorso nonostante le mille difficoltà.”

Fonte: pallacanestrovarese.it e virtus.it

Segui Vu Nere Bologna su Facebook

Non perderti i nostri contenuti su Facebook: clicca "Mi Piace" e non perderti nessun aggiornamento in tempo reale!


This will close in 10 seconds