Pistoia è viva e domina con un super Krubally: la Virtus cade in casa per 67-78

EuroSport

25° Giornata Serie A Poste Mobile
Segafredo Virtus Bologna-OriOra Pistoia: 67-78

Altra brutta sconfitta per la Segafredo Virtus Bologna, la seconda consecutiva in campionato. Le V nere perdono in casa contro un’OriOra Pistoia che domina per tutti i 40 minuti trascinata da un letale Krubally in doppia-doppia (26+16) e con un solo errore al tiro (7/8 da 2, 2/2 da 3 e 6/6 da lunetta) e da un Mitchell totale (21+7+5). Coach Paolo Moretti, alla prima in panchina, regala la vittoria a Pistoia dopo 6 sconfitte consecutive e la prima vittoria sul campo dal 6 Gennaio. I Toscani ultimi in classifica riaprono quindi il discorso salvezza mentre per i bianco-neri ora la corsa playoff diventa ancora più ardua.

Cronaca:
Al PalaDozza si gioca la 25° Giornata della Serie A Poste Mobile tra i padroni di casa della Segafredo Virtus Bologna e i toscani dell’OriOra Pistoia.
Coach Djordjevic lascia in tribuna Martin e Qvale e parte con Cappelletti, Cournooh, Punter, M’Baye e Kravic mentre coach Moretti risponde con Auda, Mitchell, Auda, Peak e Krubally.


Primo possesso della gara della Virtus ma è Krubally dalla lunetta a sbloccare il punteggio mentre Auda deposita il 0-4 per gli ospiti. Cappelletti segna il primo canestro delle V Nere ma a cronometro fermo mentre la tripla di Peak e il canestro di Krubally valgono il 3-11 di Pistoia al 6°.
La Virtus fatica a trovare la retina e l’OriOra tocca il +13 dopo la tripla di Della Rosa e il 2/2 di Krubally: 5-18 all’8°.
Aradori e Baldi Rossi provano a scuotere la Segafredo ma i bianco rossi chiudono 11-22 il primo quarto.
La seconda frazione si apre ancora con  i toscani che continuano a trovare con facilità la retina (14-30 e +16 al 13°) e con Bologna invece che continua a litigare con il ferro e la terna arbitrale. Cournooh colpisce da fuori l’arco (18-30), Krubally fa ancora male alla difesa bianco-nera (20-35), Auda fa +17 (20-37), Chalmers da 3 porta la Virtus sul -10 (30-40) ma al 20° il punteggio recita 33-45.

Aradori in layup apre il 3° quarto (35-45) ma Pistoia ritrova il +15 al 22° con i liberi di Mitchell dopo il tecnico a Djordjevic (35-50). Krubally è ancora un fattore per Pistoia (40-54), Chalmers dalla lunetta accorcia (46-55) ma al 30° l’OriOra è ancora avanti nel punteggio (50-61).
M’Baye riaccende l’entusiasmo con la tripla del 55-63 ma Mitchell riporta sul +11 l’OriOra con la bomba del 58-69 al 34°. Lex Cantù a colpisce ancora da fuori l’arco (60-72) mentre Mesicek regala il nuovo +15 (60-75). Bologna non riesce nella rimonta e Pistoia vince per 67-78.

Parziali: 11-22; 33-45 (22-23); 50-61 (17-16); 67-78 (17-17).

Tabellino:
Segafredo Virtus Bologna: Cournooh 3, M’Baye 8+6+4, Baldi Rossi 8+6, Aradori 13+6+2, Cappelletti 4, Punter 2, Pajola n.e., Berti n.e., Taylor 3+3+3, Moreira, Chalmers 13+2+2, Kravic 14+7+2
OriOra Pistoia: Della Rosa 3, Di Pizzo n.e., Bolpin, Querci, Mesicek 8, Peak 6+3+2, Del Chiaro n.e., Odum, Auda 12+7, Krubally 26+16, Crosariol 2+4, Mitchell 21+7+5.

Segui Vu Nere Bologna su Facebook

Non perderti i nostri contenuti su Facebook: clicca "Mi Piace" e non perderti nessun aggiornamento in tempo reale!


This will close in 10 seconds