Game Preview, 6° Giornata Serie A: Segafredo Virtus Bologna-Red October Cantù

Per la 6° giornata della Serie A Poste Mobile la Segafredo Virtus Bologna ospita tra le mura del PalaDozza la Red October Cantù. I padroni di casa sono reduci da 2 sconfitte consecutive in campionato ma con la vittoria settimanale in Turchia nella Basketball Champions League mentre i brianzoli dalla sconfitta rimediata sul parquet della Happy Casa Brindisi.
Sono 91 i precedenti tra le 2 compagini e le V Nere sono in vantaggio per 91 a 71 mentre a Bologna i precedenti sono 78 con i padroni di casa che conducono 61 a 17.
Palla a 2 domenica pomeriggio alle 17:30 con diretta televisiva su EuroSport 2 e diretta streaming su EuroSport Player.

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA | 10° in classifica (4 punti, 2V-3S)
Momento negativo in campionato per la Segafredo, reduce da 2 sconfitte consecutive. Le V Nere hanno perso prima in casa contro la Vanoli Cremona e poi nella trasferta del Taliercio contro l’Umana Reyer Venezia. Inoltre nelle ultime 2 gare gli uomini di coach Pino Sacripanti hanno subito di media 89 punti e segnato 70.5 punti di media con il 34.8% dal campo.
Nella trasferta in laguna le V Nere hanno perso per infortunio Kelvin Martin, che rimarrà fuori tra le 3 e  le 4 settimane e che secondo gli ultimi rumors non sarà sostituito (clicca qui le notizie di mercato). Bologna perà ha ritrovato il capitano Brian Qvale, che dopo il ritorno in campo in campionato a Venezia nella trasferta ad Istanbul è stato decisivo con i suoi 15 punti e 9 rimbalzi per il successo della Virtus sul Besiktas. Nella Basketball Champions League i bianco-neri sono ancora imbattuti e guidano il gruppo D con 10 punti (5 vittorie su 5).
Il quintetto della Segafredo sarà composto da Tony Taylor (13.2 ppg, 2.6 rpg a 5.4 apg), Kevin Punter (16.8 ppg, 3.4 rpg e 1 apg), Pietro Aradori (14.4 ppg, 4.4 rpg e 0.6 apg), Amath M’Baye (8.4 ppg, 3 rpg e 1.4 apg) e Brian Qvale (9 ppg e 6.3 rpg).  Pronti dalla panchina Dejan Kravic (9 ppg e 5.4 rpg), Filippo Baldi Rossi (3.4 ppg, 3rpg e 0.4 apg), David Cournooh (2.2 ppg, 1.2 rpg e 0.6 apg), Brian QVale (10 ppg e 7 rpg), Alessandro Pajola (0.6 ppg e 0.8 apg) , Alessandro Cappelletti (3 ppg e 1.5 rpg) e Matteo Berti.
La Virtus quindi riprendere il proprio il cammino anche in campionato per rientrare nella griglia delle prime 8 in vista della qualificazione alle Final Eight e soprattutto per dare un segnale importante alle dirette rivali.
Queste le parole di coach Pino Sacripanti in vista del match: “Affronteremo una partita molto importante, contro una squadra di grandi individualità e di grande talento. Hanno giocatori come Gaines, Mitchell e Jefferson che hanno molti punti nelle mani e che possono cambiare la partita da un momento all’altro. Noi dovremo essere bravi a controllare il ritmo gara e le loro individualità. Dovremo essere solidi perchè a Cantù bastano pochi minuti per accendersi e portare dalla propria parte la partita. Tutti dovranno giocare una gara solida, da 6 e con grande entusiasmo sia perchè arriviamo da una vittoria molto importante contro il Besiktas sia perchè giochiamo davanti al nostro pubblico”.

RED OCTOBER CANTÙ | 8° in classifica (6 punti, 3V-2S)
La Red October Cantù è sicuramente una delle sorprese di questo inizio campionato. Nonostante l’inizio non promettente con l’eliminazione nei turni di qualificazione della Basketball Champions League, la compagine allenata da coach Evgeny Pashutin ha saputo stupire nelle prime 5 giornate totalizzando 3 vittorie (su Trento, Cremona e Reggio Emilia) e mostrando a tratti una squadra molto solida e ricca di talento. I brianzoli però arrivano all’appuntamento del PalaDozza dalla bruciante sconfitta del PalaPentassuglia di Brindisi (76-59) contro la Happy Casa e vorranno conquistare i due punti nella seconda trasferta consecutiva. Il k.o. nella terra pugliese porta 2 sconfitte il bilancio in campionato ma entrambe le sconfitte sono arrivate in trasferta, la prima nella gara d’esordio contro la Sidigas Avellino sul neutro di Pistoia.
Cantù ha ricostruito interamente il roster, confermando solo il capitano Salvatore Parrillo (2.5 ppg e 1 rpg), out però per infortunio, e i giovani italiani Francesco Quaglia, Maurizio Tassone (2.5 ppg, 2.3 rpg e 0.8 apg) e Biram Baparapè. Inoltre in settimana la Red October è intervenuta sul mercato firmando con un pluriennale Andrea La Torre prelevato dall’Olimpia Milano e ha liberato la guardia/ala Omar Calhoun.
Cantù partirà con Frank Gaines (17.6 ppg, 3.4 rpg e 1.8 apg), Maurizio Tassone, Tony Mitchell (17 ppg, 5.6 rpg e 3.6 apg), Davon Jefferson (19.3 ppg, 8 rpg e 3 apg) e Ike Udanoh (11.4 ppg, 9 rpg e 4 apg) sul parquet mentre le rotazioni prevederanno l’ingresso di Gerry Blakes (8.4 ppg, 2.6 rpg e 2.2 apg), Shaheed Davis (5.6 ppg e 5.2 rpg), Francesco Quaglia, Jonathan Tavernari (5 ppg, 3.3 rpg e 1.3 apg) e Andrea La Torre.
Queste le parole di coach Evgeny Pashutin a presentazione del match: “Bologna è una squadra molto forte ed equilibrata. Noi dobbiamo analizzare i nostri errori commessi nella trasferta di Brindisi per giocare meglio a livello difensivo e per riuscire a condividere meglio il pallone nella fase offensiva. Dovremo stare molto attenti a Tony Taylor in cabina di regia e che il motore che fa girare tutta la squadra. Punter è un ottimo tiratore così come Aradori e M’Baye, insomma una squadra piena di ottimi tiratori. Non sarà una partita molto facile per noi, dovremo giocare in maniera intelligente, difendendo sul perimetro, contestando tutti i loro tiri, controllando i rimbalzi e il ritmo della gara. In attacco dovremo giocare più di squadra che individualmente per colpire i loro punti deboli. Vogliamo vincere ma dovremo fare una partita concentrata e intelligente per tutti i 40 minuti”.

Roster: 0 Gaines, 1 Mitchell, 4 Blakes, 5 Udanoh, 7 Baparapè, 8 Parrillo, 9 Davis, 10 Tassone, 11 La Torre, 17 Pappalardo, 23 Quaglia, 41 Jefferson, 45 Tavernari. Coach Walter De Raffaele

STARTING FIVE*:
Bologna: Taylor, Punter, Aradori, M’Baye, Kravic.
Cantù: Gaines, Tassone, Mitchell, Jefferson, Udanoh.

*probabili quintetti

STATISTICHE & CURIOSITA’
– 162 sfide tra le due società, la prima giocata il 5 Dicembre 1954: Milenka Cantù-Minganti Bologna 39-55
– Davon Jefferson (C) 4° realizzatore della Serie A con 19.2 punti di media, Kevin Punter (B) 11° con 16.2 ppg.
– Ike Udanoh (C) 4° rimbalzista del campionato con 9 rpg mentre Brian Qvale (B) 18° con 6.3 rpg.
– Tony Taylor (B) 4° assist-man della Serie A con 5.4 apg mentre Ike Udanoh (C) 7° con 4.4 apg.
– Cantù 5° attacco del campionato con 84.2 punti di media segnati, Bologna 10° con 81.6 punti di media.
– Cantù 2° per rimbalzi catturati con 43 palloni catturati di media, Bologna penultima con 33.4 rimbalzi.
– Bologna 3° per punti concessi agli avversari (88.8) e 1° per rimbalzi (40.8)
– Ex: David Cournooh e Pino Sacripanti (Bologna) e Francesco Quaglia (Cantù)

PRECEDENTI
– Precedenti Totali: 162 (91 vittorie Bologna, 71 Cantù)
– Precedenti a Bologna: 78 (61 vittorie Bologna, 17 Cantù)
– Massimo scarto vittoria Bologna in casa : +38 (98-60, Stagione 1999/00)
– Ultimo Precedente a Bologna: 83-88 (07/04/2018)
 Ultima Vittoria Bologna: 85-77 (23/12/2015)

ARBITRI
Roberto BEGNIS, Luca WEIDMANN, Alessandro NICOLINI

DIRETTA TV/STREAMING
– EuroSport 2 (Canale 211 di Sky, Canale 342 DDT)
– EuroSport Player (Streaming)

 

Lascia un commento

Segui Vu Nere Bologna su Facebook

Non perderti i nostri contenuti su Facebook: clicca "Mi Piace" e non perderti nessun aggiornamento in tempo reale!


This will close in 10 seconds